facebook rss

L’Ascoli a caccia di punti pesanti:
al “Del Duca” li chiede alla Salernitana

SERIE B - Nella sfida di domani contro i campani la squadra bianconera è chiamata a riscattarsi fin da subito. Mister Sottil deve fare i conti con cinque assenze, tra cui gli infortunati Bidaoui e Kragl. Confermato il 4-3-1-2, ballottaggio tra Bajic e Parigini in avanti. Castori vuole bissare il successo dell'andata, ma avverte i suoi: «Mi aspetto una partita difficilissima». Arbitra Abbattista, calcio d'inizio alle 14

di Salvatore Mastropietro

Messa alle spalle la sconfitta nello scontro diretto contro la Reggiana, per l’Ascoli c’è adesso l’occasione per riscattarsi. Domani, sabato 20 febbraio, alle ore 14, i bianconeri affronteranno la Salernitana di mister Castori al “Del Duca” per la quinta giornata di ritorno del campionato di Serie B. Dopo le polemiche degli ultimi giorni, la squadra di Andrea Sottil deve trasformare in benzina l’amarezza derivante dal modo in cui è scaturito l’ultimo ko.

La squadra prima dell’ultima partita contro la Reggiana (foto Ascoli Calcio)

Di fronte ci sarà un avversario tosto, che fa della solidità e della compattezza difensiva i propri punti di forza. I granata sono reduci da cinque risultati utili consecutivi, ma di questi gli ultimi quattro sono stati pareggi. In tanti nell’ambiente campano hanno parlato di una formazione affetta da “pariggite”, che vuole sfruttare la trasferta di domani per tornare a fare bottino pieno.

All’andata mister Castori ebbe la meglio sulla squadra dell’allora allenatore Valerio Bertotto grazie ad un gol di Anderson a pochi minuti dal termine.  A quella gara fecero seguito diverse polemiche su un presunto rigore non concesso ai bianconeri per un intervento su Cangiano. In casa ascolana le recriminazioni arbitrali sono, purtroppo, state spesso una costante. Per il resto, però, l’approdo di Sottil in panchina ha totalmente rivoluzionato il Picchio rispetto a quello delle precedenti gestioni. Domani l’Ascoli dovrà dimostrarlo in una partita che si preannuncia una battaglia.

Andrea Sottil (foto Ascoli Calcio)

QUI ASCOLI – A detta di mister Sottil, gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da allenamenti abbastanza intensi. Lo staff tecnico ha lavorato prevalentemente sulla parte tattica e sugli accorgimenti da mettere in atto per scardinare il compatto assetto difensivo della Salernitana. I bianconeri dovranno fare a meno della fantasia e dell’impredibilità di Bidaoui, ancora out per la lussazione alla spalla accusata nel corso dell’ultima partita, e di Kragl, fuori per un piccolo problema al ginocchio.

Federico Dionisi ormai imprescindibile per l’attacco bianconero (foto Ascoli Calcio)

Mister Sottil si affiderà nuovamente all’ormai collaudato 4-3-1-2. Davanti a Leali, scelta quasi obbligata per gli uomini difensivi. Brosco e Quaranta saranno i centrali con Pucino e D’Orazio sulle corsie laterali. A centrocampo Buchel è in vantaggio su Danzi, mentre Eramo e Saric sembrano abbastanza sicuri del posto. Sulla trequarti Sabiri avrà come al solito libertà di svariare e di inventare. In avanti all’inamovibile Dionisi dovrebbe essere fiancato uno tra Parigini e Bajic, con il primo leggermente in vantaggio.

Oltre agli infortunati Bidaoui e Kragl, a cui è da aggiungere anche il lungodegente Charpentier, Sottil dovrà fare a meno anche degli squalificati Simeri e Caligara. In tutto sono 21 i calciatori convocati per la sfida contro i campani: Leali, Sarr, Venditti, Avlonitis, Brosco, Corbo, D’Orazio, Pinna, Pucino, Quaranta, Buchel, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric, Bajic, Cangiano, Dionisi, Parigini, Stoian.

QUI SALERNITANA – In casa granata si punta molto sulla trasferta di domani al “Del Duca” per interrompere il digiuno di vittorie che ormai va avanti da circa un mese. La settimana per i campani è stata caratterizzata da diversi problemi fisici, a partire da quello che costringerà al forfait il portiere Belec. Altri come Djuric e Mantovani, invece, sono stati recuperati, ma resta in dubbio un loro utilizzo dal primo minuto.

Castori ai tempi dell’Ascoli

Fabrizio Castori spera di bissare il successo dell’andata, ma sa che non sarà affatto facile. Nelle consuete dichiarazioni prepartita ha avvertito i suoi sulle insidie riservate dal match di domani da un Ascoli che ha totalmente cambiato faccia nell’ultimo mese e mezzo: «Sono quasi di casa ad Ascoli, mi aspetto una partita difficilissima. Sottil e Polito stanno garantendo una media di due punti a partita, inoltre la squadra è circondata da una grande passione. Noi dovremo giocare per fare risultato e non pensare alle assenze. Scenderemo in campo col 3-5-2 continuando ad insistere sui concetti ormai chiari».

In tutto sono 23 i calciatori a disposizione di Castori: Adamonis, Guerrieri, Aya, Casasola, Gyomber, Jaroszynski, Mantovani, Sy, Veseli, Capezzi, Coulibaly, Di Tacchio, Dziczek, Kiyine, Schiavone, Anderson, Antonucci, Barone, Cicerelli, Djuric, Gondo, Kristoffersen, Tutino.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, D’Orazio; Eramo, Buchel, Saric; Sabiri; Dionisi, Parigini. Allenatore: Sottil.

SALERNITANA (3-5-2): Adamonis; Veseli, Gyomber, Aya; Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Jaroszysnki; Tutino, Gondo. Allenatore: Castori.

Arbitro: Abbattista di Molfetta (assistenti Cipressa e Miele, quarto uomo Pezzuto).

Stadio: Del Duca, ore 14.

Serie B: scontri diretti nella quinta di ritorno




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X