facebook rss

Ascoli a caccia di una reazione immediata
Torna di moda il nome di Cacciatore

SERIE B - Ripresa la preparazione al "Picchio Village" in vista della sfida col Pordenone. Urge cancellare al più presto il passo falso contro la Salernitana. Assente per lutto mister Sottil, al suo posto c'è il vice Baroncelli. Il terzino ex Cagliari resta in orbita bianconera, ma si stanno ancora valutando le sue condizioni

di Salvatore Mastropietro

La sconfitta casalinga di sabato contro la Salernitana è sicuramente stata un brutto colpo per l’Ascoli. La partita contro i campani è stata senza dubbio la più brutta prestazione della gestione tecnica del duo Sottil-Polito. Non lo ha negato il tecnico piemontese nel post partita, che ha tuttavia invitato l’ambiente a restare equilibrato. Sebbene la situazione di classifica resti piuttosto complicata (con la zona salvezza distante 6 punti), non si possono dimenticare i segnali positivi mostrati in precedenza. Occorrerà fin da subito ritrovare lo spirito e la carica mentale necessaria per inseguire un obiettivo delicato come quello della salvezza.

Baroncelli, il vice di Sottil

I bianconeri hanno messo subito nel mirino la prossima sfida, in programma sabato 27 febbraio sul campo del Pordenone. La squadra dovrà compattarsi attorno al proprio allenatore Andrea Sottil, assente oggi alla ripresa degli allenamenti per avere raggiunto la sua Torino a seguito del grave lutto che lo ha colpito nella giornata di ieri. A guidare il gruppo è stato il suo vice Simone Baroncelli, che ha predisposto un lavoro di possesso palla, partitelle a campo ridotto e circuito metabolico. La prossima seduta è in programma domani alle ore 15 al “Picchio Village”. La partenza per Lignano Sabbiadoro, quartier generale per le partite in casa del Pordenone, è stata anticipata a giovedì – e non venerdì come di consueto – per affrontare meglio il lungo viaggio.

Kragl e Sabiri

In vista della sfida contro i friulani di mister Tesser, in casa Ascoli saranno da valutare le condizioni di un paio di calciatori. Dovrebbe recuperare Oliver Kragl, costretto al forfait contro la Salernitana a causa di un piccolo problema al ginocchio. Sono ancora incerte, invece, le condizioni di Soufiane Bidaoui, che sta provando a smaltire velocemente la lussazione alla spalla rimediata nel corso della sfida contro la Reggiana. Andrea Sottil ritroverà inoltre Fabrizio Caligara, che ha scontato la squalifica di un turno contro i campani. Ancora out per un turno, invece, Simone Simeri, così come Abdelhamid Sabiri, arrivato a quota cinque ammonizioni in campionato.

CACCIATORE – Resta ancora vivo in orbita Ascoli il nome di Fabrizio Cacciatore, ad ormai oltre un mese e mezzo dai primi contatti con la società bianconera. Il terzino ex Cagliari, svincolato dallo scorso 30 giugno, si è allenato nel Piceno per diverse settimane dopo aver raggiunto un accordo sulla parola con il direttore sportivo Ciro Polito. La stretta di mano tra i due prevede che il calciatore possa firmare con i bianconeri non appena raggiunga un buono stato di forma e smaltisca le noie fisiche che lo hanno colpito intorno al periodo natalizio. La prestazione non convincente di alcuni elementi del reparto difensivo nella partita contro la Salernitana e una condizione mai ottimale raggiunta da Oliver Kragl fanno per certi versi considerare il tesseramento di Cacciatore come un’opzione credibile. Polito, del resto, non lo ha nascosto: il suo carisma e la sua esperienza potrebbero far sicuramente comodo.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X