facebook rss

Ascoli, Sottil esulta:
«Vedere giocare così la squadra
è una grande soddisfazione»

SERIE B - La vittoria contro la capolista è la 100esima tra i professionisti per il mister: «Il campo ha parlato chiaro, potevamo anche segnare qualche gol in più. Faccio i complimenti a tutti, ma dobbiamo ancora fare tanto. Dionisi ha preso una botta, ma penso di recuperarlo»

di Salvatore Mastropietro

Questo Ascoli non risparmia nessuno. Nemmeno la capolista Empoli, che arrivava al “Del Duca” imbattuta da ben sei mesi in campionato e con la possibilità di conquistare la matematica promozione in Serie A. Una prestazione memorabile sotto tutti i punti di vista ha permesso ai bianconeri di ribellarsi nuovamente al calendario proibitivo e di conquistare la quarta vittoria consecutiva dopo quelle arrivate prima della sosta forzata contro Vicenza, Monza e Spal. Decisivi ai fini del risultato i due bomber Dionisi e Bajic, ma una menzione è da fare obbligatoriamente a mister Sottil, che con questa vittoria sale a 100 successi da professionista.

Andrea Sottil

Proprio mister Sottil è intervenuto nel post partita dalla sala stampa del “Del Duca”, ribadendo una grandissima soddisfazione per un risultato ed una prestazione da grande squadra: «Il campo ha detto che l’Ascoli ha ampiamente meritato di vincere questa partita. Avremmo potuto segnare addirittura qualche altro gol. Voglio fare i complimenti a tutti quanti, giocando un buon calcio e difendendo in modo collettivo. La strada da seguire è questa e dobbiamo continuare con questo spirito.

Una vittoria costruita grazie ad una bella prestazione di gruppo ed al grande apporto di alcuni singoli: «Dionisi è un leader assoluto di questa squadra, ha nel suo bagaglio tantissime qualità ed è un esempio da seguire per tutto il gruppo. Saric è un giocatore con un motore eccezionale, Caligara altrettanto. Leali è un altro pilastro di questa squadra, sta rispondendo con prestazioni da top alla fiducia che il direttore Polito e la società hanno riposto in lui con il rinnovo del contratto. Ma oggi non c’è da parlare dei singoli perché tutti hanno fatto una grandissima partita».

Con questo successo sono 100 le vittorie da allenatore tra i professionisti per mister Sottil: «Sono contento per il traguardo. Non ne sapevo nulla. Sicuramente è una delle vittorie più importanti del mio percorso, soprattutto perché fatta contro l’Empoli, che in questo campionato aveva perso solo una volta. Sembra una frase fatta, ma la mia mia soddisfazione passa in secondo piano rispetto al fatto che non abbiamo fatto ancora nulla».

Sulla prestazione di oggi Sottil ha poi aggiunto: «Abbiamo avuto 15 giorni per preparare questa partita. All’andata avevamo fatto bene, nonostante fosse la nostra prima settimana di lavoro. Vedere giocare la squadra in questa maniera mi rende molto soddisfatto dal punto di vista professionale ed è sinonimo del fatto che il lavoro paga. Tutti ci mettono la giusta fame e la giusta concentrazione. Abbiamo capito i momenti del gioco interpretando molto bene la gara».

In chiusura Sottil ha fornito aggiornamenti sulla prestazione di alcuni elementi un po’ acciaccati: «Dionisi ha presto una forte botta, è una contusione e penso che la smaltisca per Reggio Calabria. Avlonitis a Ferrara aveva subito una brutta distorsione, oggi ha stretto i denti ed ha sentito dolore in una occasione. Cacciatore ha lavorato tanto, ma ha avuto un problemino al flessore, speriamo di recuperarlo presto. Purtroppo Brosco e Buchel non ci saranno con la Reggina, mi dispiace sicuramente, ma abbiamo dimostrato tante volte che chi entra è pronto».

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X