Quantcast
facebook rss

L’Ascoli rinforza il centrocampo
con Castorani:
«Spero di ripagare questa fiducia»

SERIE B - Ufficiale la firma fino al 2024 del centrocampista scuola Empoli, che arriva a titolo definitivo dalla Virtus Francavilla: «Sono carico e non vedo l'ora di iniziare. Mi piacerebbe replicare quanto fatto in C, ma so che il prossimo sarà un campionato molto competitivo». Confermate le cessioni di Chiricò e Costa Pinto
...

di Salvatore Mastropietro

Dopo i ritorni di Tommaso D’Orazio e Enrico Guarna, è arrivata la terza ufficialità in entrata del calciomercato dell’Ascoli. Come annunciato nei giorni scorsi, il club bianconero ha chiuso per l’acquisto a titolo definitivo dalla Virtus Francavilla di Manuele Castorani, centrocampista classe 1999. Il calciatore, mezz’ala di buona prestanza fisica e spiccate doti di inserimento, ha svolto le visite mediche di rito e ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2024.

Manuele Castorani

Toscano di Cecina, nato il 7 ottobre 1999, Castorani è un centrocampista cresciuto nel settore giovanile dell’Empoli. Dopo le esperienze in Serie D con Ponsacco e Ligorna, nel gennaio del 2019 è stato acquistato dalla Virtus Francavilla, con cui ha collezionato 8 presenze nella seconda parte di stagione fra campionato e playoff e 34 presenze nella stagione 2020-2021 fra Coppa Italia e campionato. E’ con la maglia dei brindisini che ha collezionato a fine stagione 6 marcature, utili alla squadra per il raggiungimento della salvezza.

«Ho sensazioni positive – ha dichiarato Manuele Castorani subito dopo la firma sul contratto, che lo legherà ai colori bianconeri per tre stagioni – e sono molto contento di approdare in Serie B. Se fino a un paio di anni fa ero in D e ora in cadetteria posso essere orgoglioso del percorso che sto facendo. Mi dà fiducia il fatto che l’Ascoli abbia puntato su di me, sono carico e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura, spero di ripagare la fiducia che mi è stata data».

Il centrocampista ha spiegato le sue caratteristiche fisiche e tecniche: «Il ruolo naturale è quello di mezzala, ma sono predisposto a fare la fase offensiva, quella difensiva e quella di interdizione per il recupero palla, sono al servizio della squadra in base alle esigenze».

Il neo bianconero ha svelato anche di avere origini marchigiane: «I miei nonni sono di Rotella, si sono trasferiti da giovani in Toscana, nonno Gaspare è mancato lo scorso ottobre, ma nonna Antonia verrà sicuramente a vedermi allo stadio. Ho parenti anche a Porto Sant’Elpidio».

Castorani, che ha condiviso l’esperienza alla Virtus Francavilla con l’ex bianconero Perez, ha le idee chiare sulla prossima Serie B: «Sarà un campionato molto competitivo, forse ancor più rispetto agli altri anni, ci sono tante squadre blasonate che lottano per lo stesso obiettivo. Mi piacerebbe replicare all’Ascoli quello che ho fatto alla Virtus Francavilla, cercherò di abituarmi prima possibile al salto di categoria, so che non sarà semplice ma ce la metterò tutta. Non conosco nessun compagno di squadra, lo scorso anno ho affrontato D’Orazio da avversario. Non vedo l’ora di iniziare e di mettermi a disposizione del Mister».

Nel frattempo l’Ascoli ha ufficializzato anche due operazioni in uscita, già definite nella giornata di ieri. La prima riguarda la cessione a titolo definitivo al Padova di Cosimo Chiricò. La seconda trattativa formalizzata, invece, è il passaggio di Diogo Costa Pinto all’Estrela da Amadora, formazione militante nella Terza divisione portoghese.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X