Quantcast
facebook rss

Ascoli, da Chiricò a Ganz
sono tanti i rientri dai prestiti:
si valutano offerte dal mercato

SERIE B - Diversi calciatori faranno rientro in bianconero dopo il 30 giugno. L'attaccante pugliese non è stato riscattato dal Padova, che aveva l'obbligo in caso di promozione. Torneranno anche Donis e Spendlhofer. Diversi giovani pronti a giocarsi le proprie carte in ritiro
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

I prossimi giorni saranno molto importanti in casa Ascoli per cominciare a programmare in modo concreto la prossima stagione. Il nuovo direttore sportivo Fabio Lupo si è insediato da pochi giorni, ma dai colloqui avuti con mister Andrea Sottil sono emerse delle idee piuttosto chiare. Si ripartirà dal collaudato 4-3-1-2 e si punterà a costruire una rosa di qualità, ma che faccia dell’agonismo e dell’intensità uno dei propri punti di forza.

Fabio Lupo

Un discorso da valutare per il direttore sportivo Lupo è quello dei calciatori di rientro dai rispettivi prestiti. Alcuni di loro potrebbero giocarsi le proprie carte durante il ritiro precampionato di Cascia per un’eventuale permanenza, ma per la maggior parte si apriranno nuovamente le porte di una cessione a titolo temporaneo o definitivo.

Chiricò

L’epilogo della finale playoff di Serie C ha decretato la vittoria dell’Alessandria ai danni del Padova. La mancata promozione dei biancoscudati ha fatto saltare l’obbligo di riscatto per Cosimo Chiricò, che rientrerà dunque in bianconero dopo una seconda parte di stagione vissuta da protagonista in Veneto (18 partite giocate e 7 gol). Su di lui si sono già posati gli occhi di un paio di club di Serie C (anche dello stesso Padova), ma il suo futuro si deciderà probabilmente a luglio. La cessione è l’ipotesi più probabile, ma non è da escludere una sua permanenza come riserva jolly per il reparto offensivo.

Ganz

Ridotte a zero, invece, le possibilità di restare in bianconero per Simone Andrea Ganz, che ha ancora un anno di contratto con l’Ascoli. La stagione vissuta con la maglia del Mantova si è conclusa con 11 reti complessive, risultando dunque positiva. Ciò nonostante, continuerà lontano dalle Cento Torri la sua avventura professionale, ma per soluzioni concrete occorrerà attendere qualche settimana. Da valutare anche le questioni relative a Christos Donis e Lukas Spendlhofer. Ci saranno da considerare in questi due casi anche le intenzioni dei due calciatori, che – dopo aver trascorso rispettivamente in Olanda e Israele gli ultimi mesi – potrebbero chiedere nuovamente di proseguire all’estero le proprie carriere.

Sottil e Lupo dovranno valutare anche le situazioni di diversi giovani: Diogo Pinto, Daniele Sarzi Puttini, Francesco Semeraro, Davide Di Francesco, Ricardo Matos, Emanuele Maurizii, Manuel Ricciardi, Christian Scorza, Andrea Invernizzi, Danilo Giacinto Ventola.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X