Quantcast
facebook rss

Ascoli, non solo Fabbrini:
fari puntati su Tremolada
se parte Sabiri

SERIE B - Tutto fatto per il fantasista reduce dall'esperienza con la Dinamo Bucarest, che dopo la firma si aggregherà al gruppo di Sottil. Ancora nessun sviluppo per quanto riguarda la cessione dell'ex Paderborn: se dovesse arrivare una proposta soddisfacente, il calciatore del Pordenone sarebbe un'opzione concreta
...

di Salvatore Mastropietro

Il precampionato dell’Ascoli è pronto ad entrare nel vivo. Oggi, sabato 17 luglio, i bianconeri sono partiti alla volta di Cascia, che sarà sede fino al 31 luglio del ritiro agli ordini di mister Sottil e del suo staff tecnico. Il tecnico piemontese comincerà a plasmare il suo nuovo Picchio sul campo, ma rimarrà con più di un orecchio rivolto sul fronte calciomercato. Il direttore sportivo Fabio Lupo sta valutando diverse piste per rinforzare una rosa che presenta ancora diverse lacune.

Diego Fabbrini ai tempi dello Spezia

Può essere data per fatta l’operazione in entrata riguardante l’ingaggio di Diego Fabbrini dal mercato degli svincolati. Il fantasista classe 1990, che può agire da esterno offensivo o da trequartista, firmerà un contratto fino al 30 giugno 2024. Il calciatore toscano torna in Italia dopo l’esperienza con lo Spezia nel 2017. Dopo aver vestito nella prima parte della carriera le maglie di Empoli, Udinese, Palermo e Siena, Fabbrini ha girato l’Europa collezionando 83 presenze in Championship (Watford, Birmingham, Middlesbrough e Millwall), 17 apparizioni nella Liga2 (Real Oviedo) e 57 nel massimo campionato rumano (Dinamo Bucarest e Botosani).

Sabiri

Altre operazioni in zona trequarti dipenderanno esclusivamente dall’eventuale cessione di Abdelhamid Sabiri. Il calciatore tedesco di origine marocchina è la chiave del mercato bianconero, ma la società ha già chiarito che darà l’ok alla cessione solo in caso di offerte soddisfacenti, che per il momento non sono arrivate. Genoa e Sampdoria restano le squadre maggiormente interessate all’ex Paderborn assieme al Cagliari, attualmente però più defilato. La sua partenza resta al momento un’ipotesi più che probabile ed è per questo che l’Ascoli si sta già guardando intorno.

Tremolada (foto Ascoli)

Un profilo che piace al ds Lupo e a mister Sottil è quello di Luca Tremolada. Dopo il prestito al Cosenza, il trequartista classe 1991 è tornato al Pordenone, club proprietario del suo cartellino. La sua permanenza nella squadra allenata dall’ex Ascoli Massimo Paci sembra per il momento tutt’altro che scontata. Il Bari di Ciro Polito ha sondato il terreno negli ultimi giorni, ma la necessità di sfoltire la rosa da parte dei pugliesi non agevola la trattativa. Proprio per questo l’ipotesi Picchio resta quella potenzialmente più concreta.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X