Quantcast
facebook rss

Ascoli, con l’Udinese si inizia a fare sul serio
Sottil: «Andremo in campo per vincere»

SERIE B - Alla "Dacia Arena" friulani e piceni scenderanno in campo per il secondo turno di Coppa Italia. I bianconeri vogliono confermare le buone sensazioni del precampionato. Recuperato Saric, ancora out Sabiri. Il tecnico piemontese: «Dobbiamo forgiare la nostra identità. Torno a Udine da ex, ci tengo a fare bella figura»
...

di Salvatore Mastropietro

A tre mesi dalla conclusione dell’ultimo campionato di Serie B, domani in casa Ascoli si tornerà a fare sul serio con la prima partita ufficiale della nuova stagione sportiva. Alla “Dacia Arena” (ex Stadio “Friuli) andrà in scena il match tra Udinese e Picchio, valevole per il secondo turno di Coppa Italia. A differenza di quanto accaduto nelle ultime stagioni, la competizione è stata rivoluzionata con un nuovo format che mette subito di fronte le squadre della cadetteria e quelle di Serie A (ad eccezione delle prime 8 classificate, che entreranno in gioco successivamente).

L’undici bianconero sceso in campo nell’amichevole contro la Viterbese

Altro match di livello, dunque, per gli uomini di mister Andrea Sottil dopo la bella prova disputata a Castel di Sangro contro il Napoli. La partita di domani sarà l’occasione per vedere a che punto è la squadra, a poco più di una settimana dall’esordio in campionato contro il Cosenza (in programma il 22 agosto). Dopo la rifinitura mattutina, i bianconeri – che domani scenderanno in campo con la divisa gialla – sono partiti alla volta della città friulana. In tutto sono 22 i calciatori a disposizione del tecnico piemontese. Buone notizie arrivano dal recupero di Saric, che aveva saltato per problemi fisici le due amichevoli contro Viterbese e Napoli. Ancora out, invece, Abdelhamid Sabiri per un’esclusione che, sebbene sia stata giustificata con la presenza di alcuni fastidi al ginocchio, assume ancora di più i contorni di un addio ormai molto probabile. Assenti anche Caligara, Donis, Ghazoini e Spendlhofer.

Dario Saric recuperato

Questa la lista completa dei calciatori convocati: Guarna, Leali, Raffaelli, Avlonitis, Baschirotto, Botteghin, D’Orazio, Quaranta, Salvi, Tavcar, Buchel, Castorani, Collocolo, Eramo, Franzolini, Lico, Saric, Bidaoui, D’Agostino, Dionisi, Fabbrini, Ventola.

Andrea Sottil

Per l’Ascoli non sarà di certo una partita facile, ma per mister Sottil le ambizioni restano sempre le stesse: «Noi andiamo in campo sempre e solo per vincere. C’è un grande rispetto per gli avversari, ma dobbiamo forgiare la nostra identità sulla concentrazione, sulla fame, sull’entusiasmo e sulla coesione di gruppo. L’Udinese è una grandissima società, giocano da anni ai piani alti del calcio ma noi dobbiamo andare avanti con il nostro lavoro a livello mentale».

La gara di domani sarà l’occasione per vedere all’opera molti dei nuovi arrivati dal calciomercato in entrata: «Botteghin sta crescendo, è un ragazzo con una struttura importante ma si è presentato bene da grande professionista. Abbiamo lavorato molto affinché diventi il nostro leader difensivo. Anche Salvi sta molto bene. Caligara aveva un grande desiderio di tornare definitivamente all’Ascoli, per me e per la società è un motivo di orgoglio. Ha avuto una settimana di tonsillite e mal di gola, si rimetterà in gruppo dal 16».

Mister Andrea Sottil (foto Stefano Capponi)

Gotti dell’Udinese recupera Pereyra, ma Sottil potrà contare su Saric: «Pereyra è sicuramente uno di quelli che dovremo tenere sotto controllo. Noi abbiamo Sabiri che non si sta allenando con continuità a causa di un fastidio al ginocchio. Saric è assolutamente recuperato, bene così perché anche lui deve mettere nelle gambe minuti veri».

Sottil tornerà ad Udine da ex, visto che ha trascorso quattro stagioni in Friuli da calciatore: «Ho militato quattro anni, peraltro bellissimi, a Udine, abbiamo ottenuto tanti successi, sono state annate indimenticabili in una piazza molto serena, che ha un’alta qualità della vita, con una Società che ti consente di lavorare ad altissima professionalità. Sarà bello tornare, anzi un po’ strano, il Friuli è stato il mio stadio, ora è ancora più bello, gli hanno rifatto il trucco, sarà emozionante tornare da allenatore in una sfida ufficiale con in palio il passaggio del turno. Ci tengo a fare bella figura».

LE PROBABILI FORMAZIONI

UDINESE (3-5-2): Silvestri; De Maio, Nuytinck, Samir; Molina, Pereyra, Walace, Arslan, Udogie; Pussetto, Cristo Gonzalez. Allenatore: Gotti.

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Salvi, Botteghin, Avlonitis, D’Orazio; Saric, Buchel, Eramo; Fabbrini; Dionisi, Bidaoui. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Gariglio di Pinerolo (Lo Cicero di Brescia e Moro di Schio, quarto ufficiale Daniele Perenzoni della sezione di Rovereto, VAR Chiffi di Padova, AVAR Ranghetti di Chiari).

Stadio: Dacia Arena, ore 20,45.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X