Quantcast
facebook rss

Ascoli, ripresa la preparazione
in vista del Pordenone:
bianconeri mai vincenti
contro i ramarri

SERIE B - Seduta pomeridiana per i bianconeri dopo il weekend di riposo concesso dallo staff tecnico. Ancora assente Iliev, che dovrebbe tornare a disposizione da mercoledì. I neroverdi, prossimi avversari, stanno facendo i conti con un pessimo avvio di campionato, ma hanno la cabala dalla propria parte
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo due giorni di riposo concessi dallo staff tecnico per ricaricare le pile mentali dopo i carichi di lavoro della scorsa settimana, l’Ascoli ha ripreso oggi, lunedì 15 novembre, la preparazione al “Picchio Village“. Nel mirino c’è il prossimo match di campionato, in programma sabato alle ore 14 a Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone. La gara contro i veneti sarà la prima delle otto partite che i bianconeri dovranno disputare da qui alla fine del 2021, senza ulteriori soste. Di queste otto, sette sono quelle che mancano al giro di boa dopo le 12 partite giocate e i 18 punti conquistati.

Sottil al “Picchio Village”

Nella sessione di allenamento odierna è stato predisposto un lavoro di giochi di posizione, circuito metabolico e partita finale. Assente ancora Atanas Iliev, che stasera scenderà in campo contro la Svizzera con la maglia della sua Bulgaria nel match di Qualificazione al Mondiale 2022, impegno che sarà seguito con particolare attenzione in chiave Italia. La preparazione riprenderà domani, martedì, con una seduta mattutina. L’attaccante bulgaro dovrebbe rimettersi a disposizione dall’allenamento di mercoledì, ma è probabile che ciò non basterà per vincere la concorrenza di Soufiane Bidaoui in vista della gara del “Bruno Teghil”.

Tedino al “Del Duca” con l’ex bianconero Bertotto

Dopo essere tornati alla vittoria contro la penultima in classifica (il Vicenza lo scorso 6 novembre), adesso l’Ascoli proverà a confermarsi contro il fanalino di coda. I ramarri allenati da Bruno Tedino, però, non saranno da sottovalutare. Fin qui il Pordenone ha conquistato solamente 3 punti in 12 partite, ma da un mese a questa parte sono stati forniti diversi segnali di ripresa. Nelle ultime quattro gare i neroverdi hanno raccolto due pareggi, contro avversari di valore come Pisa e Cremonese, e due sconfitte di misura (1-0) sui campi di Como e Brescia.

La gara di Lignano Sabbiadoro nasconde le proprie insidie anche la cabala. Nei quattro precedenti tra Pordenone e Ascoli disputati nelle ultime due stagioni i neroverdi possono vantare due vittorie e due pareggi. Il primo incrocio risale al dicembre 2019, quando i ramarri si imposero 2-1 con gol di Burrai e Strizzolo (rete bianconera di Cavion). Nel luglio successivo gli uomini di Dionisi e quelli di Tesser diedero vita ad un match scoppiettante, terminato 2-2 con doppietta bianconera di Ninkovic. Nella scorsa stagione, invece, al “Del Duca” finì 0-1 (Scavone), mentre al “Teghil” gli uomini di Sottil strapparono un pareggio con gol di Mosti.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X