Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Ascoli, contro la Reggina è una «finalissima»: caccia ai tre punti per consolidare il piazzamento playoff

SERIE B - Il Picchio vuole reagire subito dopo la sconfitta infrasettimanale contro il Monza. Mister Sottil suona la carica e chiama a raccolta il "Del Duca": «Sarà una vera battaglia, il nostro stadio deve essere un fortino». Tornano dal 1' Leali e Dionisi, out Tsadjout. Arbitra Di Martino, calcio d'inizio alle 15,30
...

di Salvatore Mastropietro

 

«Domani per noi è una finalissima, siamo allo sprint finale e siamo consapevoli di avere la possibilità di tornare ad essere protagonisti». L’Ascoli ormai non si nasconde più e le parole di mister Andrea Sottil nel prepartita di Ascoli-Reggina parlano chiarissimo. Il match di domani, che arriva a quattro giorni di distanza dal ko di Monza, rappresenta un banco di prova importantissimo per la squadra bianconera, che deve mettere in cascina punti pesanti ai fini del raggiungimento dell’obiettivo playoff.

Il Picchio andrà a caccia del bottino pieno, ma dovrà farlo senza ansie e pressioni eccessive che in questa parte di stagione possono trasformarsi in un fattore negativo: «Tutto questo va fatto con grande serenità, lucidità, calma, non dobbiamo farci prendere da ansia, frustrazione, paranoie, agitazione. La squadra è serena, l’ho vista molto bene, sono contento che tutti siano rientrati, i ragazzi è dal 13 luglio che marciano, fanno sacrifici, chilometri. Abbiamo attraversato momenti belli e altri più difficili, siamo arrivati qua e sappiamo che domani ci giochiamo tanto. Quando si pensa che ci siano partite facili o squadre che vengono a fare la scampagnata, si sbaglia sempre. E’ una Reggina che ha gli stimoli di un allenatore (l’ex di turno Roberto Stellone, ndr) che vuole imporsi e far bene, con una piazza che sa benissimo che non è facile raggiungere i playoff, ma ci prova. Per tutti questi motivi domani sarà partita vera, sarà battaglia».

Andrea Sottil

Mister Sottil spera anche che domani si faccia sentire ancora il fattore “Del Duca”, che è tornato a ruggire con forza negli ultimi mesi: «Il nostro stadio deve essere il nostro fortino, i tifosi sono la nostra spinta, il valore aggiunto, che questa piazza ha sempre dato alla propria squadra e ai calciatori, che sono gli attori principali. Domani abbiamo una finalissima, la inquadro così per tantissimi motivi, è una sfida molto importante, quindi giocarcela in casa è fondamentale». La prevendita dei biglietti non ha ancora subito un’accelerata decisiva, ma la speranza è che si possa arrivare sulla soglia delle 5000 presenze. Intanto è arrivato il dato definitivo dei tifosi ospiti (168).

Leali al rientro da titolare

Per la sfida contro la Reggina il tecnico bianconero recupera praticamente tutto il gruppo, ad eccezione di Tsadjout (out per un problema muscolare) e del lungodegente Felicioli. In tutto sono 24 i calciatori convocati: Bolletta, Guarna, Leali, Baschirotto, Bellusci, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar, Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Fontana, Maistro, Paganini, Saric, Bidaoui, De Paoli, Dionisi, Iliev, Ricci.

Scalpita capitan Dionisi

In porta è previsto il ritorno da titolare di Leali. In difesa linea a quattro con Salvi, Bellusci, Botteghin e Falasco. In mezzo al campo ci sono tre posti per quattro pretendenti: Collocolo, Buchel, Caligara e Saric. Sulla trequarti dovrebbe agire ancora Ricci, in leggero vantaggio su Maistro, davanti alla coppia offensiva Dionisi-Bidaoui.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Salvi, Botteghin, Bellusci, Falasco; Collocolo, Buchel, Caligara; Ricci; Dionisi, Bidaoui. Allenatore: Sottil.

REGGINA (3-5-2): Turati; Cionek, Aya, Stravropoulos; Giraudo, Hetemaj, Crisetig, Bellomo, Lombardi; Rivas, Folorunsho. Allenatore: Stellone.

Arbitro: Di Martino di Teramo (assistenti Muto di Torre Annunziata e Robilotta di Sala Consilina, quarto ufficiale Nicolini di Brescia, VAR Minelli di Varese, AVAR Lanotte di Barletta).

Stadio: Del Duca, ore 15,30.

 

Serie B: Cremonese ko, Lecce balza in vetta




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X