Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Ascoli-Reggina, Sottil esulta: «Stiamo facendo qualcosa di incredibile, i nostri tifosi sono un valore aggiunto»

SERIE B - Il tecnico bianconero in sala stampa dopo il 2-0 sugli amaranto: «Non era facile trovare spazi contro una squadra così chiusa, nella ripresa siamo stati più veloci. Ora sfruttiamo la settimana per incrementare ancora l'intensità». Caligara: «Guardiamo una partita alla volta e poi si vedrà». Bidaoui: «Ho avuto qualche problema fisico, ma ora mi sento bene»
...

di Salvatore Mastropietro

 

È un Andrea Sottil soddisfatto e raggiante per la vittoria del suo Ascoli sulla Reggina, e non potrebbe essere altrimenti. Un bottino di 55 punti a quattro giornate dalla fine è un qualcosa che a inizio campionato davvero in pochi avrebbero potuto immaginare. Ormai, però, non c’è più da stupirsi ed il successo odierno lo ha confermato ancora una volta.

Il tecnico bianconero ha così analizzato la partita dalla sala stampa del “Del Duca”, sottolineando come la vittoria ottenuta sia stata tutt’altro che banale: «Mi aspettavo una partita molto difensiva da parte della Reggina, non era facile trovare varchi. Nel primo tempo non abbiamo fatto male, ma potevamo girare la palla un po’ più velocemente. Nel secondo tempo li abbiamo schiacciati, aumentando la velocità del palleggio, siamo andati a colpire e potevamo subire ancora. Non era una partita semplice, siamo stati molto bravi secondo me. Venivamo da venti giorni con una squadra decimata, dovevamo ritrovare le distanze e le alte velocità negli spazi di gioco. Tutti stanno risalendo di condizione e adesso dobbiamo approfittare della prossima settimana per incrementare ancora l’intensità, quando cambiamo passo possiamo dare del filo da torcere a chiunque e oggi lo abbiamo dimostrato».

Ancora sul valore della vittoria: «Mancano quattro partite ed è normale che si guarda anche al posizionamento delle altre. Noi rimaniamo comunque concentrati gara dopo gara, restiamo umili e concentrati su noi stessi e su quello che dobbiamo fare. Oggi ai ragazzi avevo detto che questa era una partita non da giocare, ma da vincere. Non bisogna mai perdere di vista la realtà e avere equilibrio, siamo a 55 punti a quattro partite dalla fine. Stiamo facendo qualcosa di incredibile e di importante, poi detto ciò nessuno sta pensando di allentare la presa. Migliorare il piazzamento? Siamo tutti consapevoli che finire più in alto possibile è meglio, ma ora dobbiamo rimanere concentrati sul Parma e sul giocare una partita alla volta».

Sulla spinta del “Del Duca”: «Oggi è stato incredibile, i nostri tifosi sono un valore aggiunto in casa e fuori casa. Abbiamo cambiato marcia rispetto a qualche mese fa in casa, avere uno stadio che ti spinge ti dà motivazioni per dare il massimo. Complimenti ai tifosi e anche ai nostri ragazzi».

Caligara

CALIGARA – «Secondo me abbiamo fatto una buonissima partita, anche nel primo tempo. Nella ripresa siamo partiti molto bene e alla fine è arrivata una vittoria meritata. Cerco sempre di calciare quando ne ho la possibilità, oggi è andata bene e spero che vada così anche in altre occasioni. L’unico nostro obiettivo è pensare una partita alla volta, alla fine vedremo quello che avremo fatto e da lì in poi penseremo a quello che verrà. La spinta del pubblico? E’ bellissimo quando vedi lo stadio così pieno, li ringraziamo».

Il gol di Bidaoui

BIDAOUI – «Era importante vincere oggi per avvicinarci al nostro obiettivo. Sono contento della mia stagione, provo sempre a essere concreto per l’Ascoli, vediamo se posso fare più gol, la vittoria del gruppo è più importante. Ho avuto qualche problema fisico, poi è iniziato il Ramadan, ma adesso mi sento bene. Playoff? Noi proviamo a fare il massimo in ogni partita contro ogni avversario».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X