Quantcast
facebook rss

L’Ascoli per blindare i playoff, la Cremonese per la Serie A: allo “Zini” la posta in gioco è altissima

SERIE B - Bianconeri a caccia di punti pesantissimi in un ambiente in vena di festa. L'impianto lombardo ha fatto registrare il tutto esaurito: oltre 12.000 presenze, di cui 403 irriducibili tifosi del Picchio. Sottil ritrova Bellusci e Maistro dall'inizio, Pecchia avverte: «Il match si deciderà a centrocampo». Arbitra Manganiello, calcio d'inizio alle 14
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Mancano 180 minuti alla fine di uno dei campionati di Serie B più equilibrati e livellati verso l’alto degli ultimi anni. L’Ascoli vuole chiudere al meglio per non buttare alle ortiche quanto di ottimo fatto fin qui. Per l’obiettivo playoff manca veramente poco e la squadra di Sottil ha il destino nelle proprie mani per blindare la qualificazione agli spareggi.

Il penultimo ostacolo della regular season, tuttavia, non è dei più agevoli da superare. I bianconeri se la vedranno domani, alle ore 14 come tutti gli altri match in programma, allo “Zini” contro una Cremonese a caccia della promozione diretta in Serie A. Troveranno un ambiente caldissimo da tutto esaurito con 12.108 biglietti polverizzati negli ultimi giorni. Pronti a combattere al fianco del Picchio ci saranno 403 tifosi nel settore ospiti: un numero sicuramente importante, visto anche l’orario, che conferma ancora una volta il grande entusiasmo venutosi a creare nell’ambiente Ascoli.

Pecchia e Sottil nel precedente dello scorso campionato

 

Per raggiungere il tanto agognato obiettivo alla squadra di Sottil potrebbe bastare anche un punto in caso di combinazioni favorevoli (come la non vittoria del Perugia nel derby umbro contro la Ternana), ma in Serie B fare calcoli non è mai una buona idea. E questo vale anche per la Cremonese, che lunedì scorso ha sprecato una ghiottissima occasione sul campo di un Crotone già retrocesso. Fabio Pecchia, ex di turno (6 presenze e un gol sotto le Cento Torri nella stagione 2006-2007), lo sa bene e ha messo in guardia i suoi: «L’Ascoli ha fatto cose straordinarie nel girone di ritorno e non si trova per caso in quella posizione di classifica. Fuori casa i numeri parlano chiaro, così come il lavoro svolto da Sottil a partire dalla scorsa stagione».

Marcel Buchel al rientro da titolare dopo la squalifica

 

«Penso che la partita si possa decidere a centrocampo», ha poi aggiunto il tecnico grigiorosso. Proprio in quella zona di campo Andrea Sottil può sorridere per il rientro da titolare di Buchel, che ha scontato contro il Cittadella il turno di squalifica rimediato con il giallo rimediato a Parma. Al suo fianco dovrebbero agire Saric e Caligara con Maistro nel ruolo di trequartista. In avanti ci sono due maglie a disposizione per tre: Bidaoui e Dionisi sono favoriti su Tsadjout, ma non è escluso un impiego di quest’ultimo al posto del capitano. In difesa, invece, dovrebbe rivedersi Bellusci dopo i fastidi muscolari accusati nelle ultime due settimane.

 

In tutto sono 24 i calciatori partiti alla volta di Cremona: Bolletta, Guarna, Leali, Baschirotto, Bellusci, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar, Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Fontana, Maistro, Paganini, Saric, Bidaoui, Dionisi, Iliev, Ricci, Tsadjout.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

 

CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi; Casasola, Sernicola, Ravanelli, Crescenzi; Fagioli, Castagnetti; Zanimacchia, Gaetano, Buonaiuto; Ciofani. Allenatore: Pecchia

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Salvi, Botteghin, Bellusci, Falasco; Saric, Buchel, Caligara; Maistro; Dionisi, Bidaoui. Allenatore: Sottil

Arbitro: Manganiello di Pinerolo (assistenti Margani di Latina e Grossi di Frosinone, quarto ufficiale Maria Marotta di Sapri, Var Piccinini di Forlì, Avar Schirru di Nichelino)

Stadio: Zini, ore 14

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X