Quantcast
facebook rss

Ascoli-Cittadella, la bolgia del “Del Duca” per una gara che può valere la certezza dei playoff

SERIE B - Il dato parziale (destinato a crescere) di biglietti venduti per il lunch match della terz'ultima giornata è di 5.138. Grande carica nell'ambiente bianconero, Sottil: «Per noi è una partita fondamentale, siamo obbligati a restare nelle prime otto». Out lo squalificato Buchel, in dubbio Bellusci. Arbitra Minelli, calcio d'inizio alle 12,30
...

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo la gioia di Pasquetta con la vittoria per 0-1 al “Tardini” di Parma, adesso sotto con il 25 aprile in casa Ascoli. La sfida del “Del Duca” contro il Cittadella, calcio d’inizio alle 12,30, è di quelle con un peso specifico ben superiore rispetto al normale. Un successo (ed una mancata vittoria del Perugia nel posticipo) potrebbe regalare ai bianconeri la matematica certezza dell’accesso ai playoff con ben due giornate d’anticipo.

Non per questo ci sarà da sottovalutare, però, un avversario che vuole chiudere al meglio il proprio campionato: «Puntiamo a vincere», parola di mister Edoardo Gorini. A fare la differenza è chiamato ancora una volta il pubblico del Picchio, che dopo lo spettacolo offerto a Parma è pronto a trasformare l’impianto ascolano in una vera e propria bolgia. L’ultimo aggiornamento parla di 5138 biglietti complessivi venduti (compresi gli 857 miniabbonamenti e 10 tifosi ospiti). Per acquistare i tagliandi c’è tempo fino al calcio d’inizio, motivo per cui è abbastanza plausibile che si possa superare quota 6000. Piuttosto difficile, invece, l’obiettivo di battere il record stagionale registrato in Ascoli-Parma dello scorso dicembre (6837).

A spronare ulteriormente l’ambiente alla vigilia del match contro il Cittadella ci ha pensato mister Andrea Sottil: «Giochiamo in casa davanti a 5-6000 persone, dovremo andare sopra tutto e tutti con le nostre motivazioni, che sono tantissime, la squadra sta bene, è motivata e concentrata. I tifosi sono sempre stati fondamentali e lo saranno anche domani, lo stanno dimostrando in queste partite, hanno fatto qualcosa di spettacolare a Parma, cosa che si vede in poche piazze. Domani sono sicuro che saranno calorosi e tanti per spingerci verso la vittoria. Per noi sarà una partita fondamentale, importantissima, sarà battaglia vera dal 1’ al 100’. Se loro hanno qualche speranza di entrare nei play off, noi abbiamo l’obbligo di rimanerci».

La gara di domani sarà la prima stagionale per l’Ascoli alle 12,30: «La squadra si è preparata molto bene, con grande concentrazione, determinazione, intensità negli allenamenti e anche con grande lucidità ed entusiasmo. L’orario è atipico per la nostra categoria, in questi giorni ci siamo allenati all’orario di inizio gara; domani bisognerà fare una colazione-pranzo alle 9:00-9:15 – abbiamo concordato con lo staff medico il menu – prima ancora ci sarà il risveglio muscolare e, dopo pranzo, il riposo nelle camere e la partenza per lo stadio. Insomma, sarà una mattinata molto frizzante e dinamica».

Dionisi a guidare l’attacco

Mister Sottil può contare su un gruppo praticamente al completo, ad eccezione dello squalificato Buchel. Nel 4-3-1-2 (che può diventare anche 4-2-3-1) il tecnico bianconero deve risolvere un paio di dubbi di formazione. Il primo riguarda l’utilizzo di Bellusci, che ha svolto un solo allenamento (più la rifinitura) insieme al resto del gruppo dopo il problema muscolare accusato lunedì a Parma. Nel caso dovesse non farcela, sarà Quaranta a prendere il suo posto al fianco di Salvi, Botteghin e Falasco. A centrocampo, invece, tutto dipende dalle condizioni di Maistro. Se sarà pronto per giocare dal 1′, allora il centrocampo sarà composto da Eramo, Caligara e Saric. In caso contrario, invece, possibile cambio di modulo con l’inserimento di uno tra Paganini e Ricci. In avanti, invece, non ci sono dubbi: confermatissima la coppia Dionisi-Bidaoui.

In tutto sono 24 i calciatori convocati da Sottil: Bolletta, Guarna, Leali, Baschirotto, Bellusci, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar, Caligara, Collocolo, Eramo, Fontana, Maistro, Paganini, Saric, Bidaoui, De Paoli, Dionisi, Iliev, Ricci, Tsadjout.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Salvi, Botteghin, Quaranta, Falasco; Eramo, Caligara, Saric; Maistro; Bidaoui; Dionisi. Allenatore: Sottil.

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Cassandro, Frare, Del Fabro, Donnarumma; Vita, Danzi, Branca; Antonucci; Baldini, Beretta. Allenatore: Gorini.

Arbitro: Minelli di Varese (assistenti Della Croce di Rimini e Ceccon di Lovere, quarto ufficiale Ricci di Firenze, VAR Dionisi de L’Aquila, AVAR Mokhtar di Lecco).

Stadio: Del Duca, ore 12,30.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X