Quantcast
facebook rss

Quintana, prove ufficiali col brivido: Innocenzi cade da cavallo e finisce all’ospedale, Melosso il più veloce

ASCOLI - Il purosangue Gold Tower di Porta Solestà scivola all'ultima curva durante i "giri liberi" e il cavaliere gialloblù viene portato in ospedale dall'ambulanza per sottoporsi a tutti i controlli: fratture scongiurate per il 40enne folignate che fra poche ore dovrebbe fare l'esordio al Palio del Niballo di Faenza. Il cavallo sta bene. Prove cronometrate, ma tempi secretati per gli spettatori
...

 

di Andrea Ferretti

 

Prove ufficiali della Giostra della Quintana con brivido. Sono terminate a tardissima ora a causa di un incidente, per fortuna senza gravi conseguenze, che ha fatto rimanere col fiato sospeso tutti gli addetti ai lavori in campo e gli spettatori che hanno affollato le tribune del Campo dei Giochi. All’ultima curva degli ultimi “giri liberi” (ogni cavaliere aveva disposizione 5 minuti), è infatti caduto Luca Innocenzi che stava montando Gold Tower.

 

Il cavallo è scivolato e il 40enne fantino di Foligno è rovinato sulla pista finendo addirittura sotto all’animale, ma si è per fortuna subito rialzato benchè dolorante. Panico totale all’ex campo sportivo Squarcia. Il cavallo è stato subito visitato dallo staff veterinario dell’Università di Teramo. Innocenzi è stato soccorso un pò da tutti, sanitari del 118 compresi che alla fine lo hanno accompagnato in ambulanza all’ospedale “Mazzoni” dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

 

Fratture scongiurate, ma la sua presenza al “Palio del Niballo” di Faenza – domenica 26 giugno il suo debutto nell’ex Rione Bianco, oggi Borgo Durbecco, non può non essere in dubbio. Magari ci sarà, ma le sue condizioni fisiche non sono decisamente al top. Forma che ritroverà comunque per la Quintana del 9 luglio. Innocenzi è caduto durante i cosiddetti “giri liberi” nel corso dei quali, a differenza degli altri, ha impugnato la lancia ed effettuando una “tornata vera”.

 

Non ha quindi potuto effettuare le cosiddette “prove ufficiali cronometrate” che stavolta possono essere definite solo “ufficiali” perchè i tempi non sono stati resi pubblici e ognuno si è dovuto affidare al cronometro del proprio cellulare. Tempi dunque approssimativi, diciamo quasi reali.

 

La scelta di rendere pubblici solo l’esito degli assalti al tabellone. e non i tempi, è stata dei Sestieri che, in questo modo, non hanno voluto mettere eccessiva pressone addosso ai cavalieri. Una decisione rispettabile, ma anche molto discutibile.

 

Il più veloce della serata è stato Lorenzo Melosso di Porta Romana. Il meno preciso agli assalti Mattia Zannori di Porta Maggiore che nei sei assalti delle prime due tornate, quelle cioè più o meno vere, ha portato a casa tre “100” e tre “80”.

 

PRIMA TORNATA

Mattia Zannori (Porta Maggiore) su “Love Me” purosangue inglese di 5 anni: 53″9, al tabellone 100-100-80

Pierluigi Chicchini (Sant’Emidio) su “Via del canto” purosangue inglese di 6 anni: 52″1, al tabellone 100-100-100

Nicholas Lionetti (Piazzarola) su “Con il cuore” purosangue inglese di 9 anni: 51″4, al tabellone 100-100-100

Massimo Gubbini (Porta Tufilla) su “Trentino” purosangue inglese di 9 anni; 52″3, al tabellone 100-100-100

Lorenzo Melosso (Porta Romana) su “Magic Strike” purosangue inglese di 9 anni: 51″3, al tabellone 100-100-100

 

SECONDA TORNATA

Mattia Zannori (Porta Maggiore) su “Love Me”: 51″8, al tabellone 80-80-100

Pierluigi Chicchini (Sant’Emidio) su “Sochi Tango” purosangue inglese di 9 anni: 52″6, al tabellone 100-100-100

Nicholas Lionetti (Piazzarola) su ” Caimano Tigre” purosangue inglese di 7 anni: 54″2, al tabellone 100-100-100

Massimo Gubbini (Porta Tufilla) su ” Un uomo felice” purosangue inglese: 52″9, al tabellone 100-100-100

Lorenzo Melosso (Porta Romana) su “Nata’s Jam” purosangue inglese: 52″4, al tabellone 100-100-100

 

Se all’improvviso forfait di Innocenzi aggiungiamo che le cavalcature si potevano cambiare ad ogni tornata (era così anche in passato), che per metà dei Sestieri le prove si sono chiuse dopo la seconda tornata e che non sono stati resi noti i tempi di tornata, possiamo decisamente affermare che queste del 2022 sono state delle prove ufficiali monche. E’ però altrettanto vero che, come nelle previsioni, è emerso un equilibrio che fa ben sperare per un’altra Quintana spettacolare come lo è stata l’ultima nell’agosto 2021.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X