Quantcast
facebook rss

Ascoli vittorioso nel giorno della Quintana

ASCOLI - Tanti tifosi a fare zapping tra la partita al "Penzo" di Venezia e la Giostra allo "Squarcia" di Ascoli. Prova convincente dei bianconeri, nonostante le amnesie finali
...

 

di Lino Manni

 

Si riparte in una domenica davvero particolare: in contemporanea la giostra della Quintana e la partita Venezia-Ascoli. La scelta è difficile, almeno in Tv. Da un parte spinge l’anima del sestierante, dall’altra la fede bianconera. Allora facci zapping, passaggio continuo e frenetico da un canale all’altro. Resto collegato allo “Squarcia” di Ascoli e al “Penzo” di Venezia cercando di non fare confusione. Un gol è uguale al centro da 100 punti e l’Ascoli ne fa tre, come i centri di Luca Innocenzi, cavaliere di Porta Solestà, vincitore della Quintana.

 

Saric in gol a Venezia

Ma l’Ascoli ha beccato anche due penalità, come quelle di Gubbini, cavaliere di Porta Tufilla. Insomma un Ascoli che ha giocato una buona gara e che ha tenuto a bada i giovani del Venezia. Bene i nuovi bianconeri. Gli esterni difensivi, Giordano e Donati, hanno giocato bene, così come Lungoyi. Falzerano e Ciciretti, entrati nella ripresa, hanno dimostrato di essere giocatori di categoria confezionando il gol del raddoppio. Peccato per quei minuti di ordinaria follia che hanno permesso al Venezia di agguantare un pareggio. La paura, però, stavolta non fa novanta e l’Ascoli conquista la vittoria con una rovesciata dell’americano Fontana. Insomma, tra luci ed ombre, buona la prima.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X