Quantcast
facebook rss

Ascoli, Gondo è il nuovo attaccante bianconero: subito a disposizione di Bucchi

SERIE B - Con l'accelerazione effettuata negli ultimi due giorni il club di Corso Vittorio ha finalmente risolto il rebus attaccante: il centravanti ivoriano, reduce da due promozioni consecutive con Cremonese e Salernitana, ha firmato il nuovo contratto e potrebbe scendere in campo da titolare già contro la Ternana. Intanto proseguono i discorsi con i grigiorossi, interessati a Saric
...

Cedric Gondo con il direttore sportivo Marco Valentini

 

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo diverse settimane di rumors e affari sfumati in extremis (Tsadjout e Gori su tutti), si chiude finalmente in casa Ascoli il rebus attaccante. Alla fine la scelta del club bianconero è ricaduta su Cedric Gondo, attaccante classe 1996 che arriva dalla Cremonese con la formula del prestito con diritto di riscatto. Ivoriano con cittadinanza italiana, il calciatore ha raggiunto la città in mattinata per apporre la firma sul nuovo contratto e da questo pomeriggio si aggregherà al gruppo di mister Bucchi, che potrebbe già impiegarlo domenica sera contro la Ternana.

 

Il profilo è stato subito tra i primi ad essere valutato all’inizio di giugno dal direttore sportivo Marco Valentini, soprattutto per la somiglianza a livello di caratteristiche fisiche e tecniche con Frank Tsadjout: generosità, buona struttura fisica, capacità di partecipare alla manovra e di attaccare la profondità. L’unica nota un po’ stonata, data dalle precedenti esperienze, riguarda lo score realizzativo non entusiasmante, ma l’Ascoli è convinto che in un sistema di gioco propositivo come quello di Bucchi (tra l’altro ex bomber) questo aspetto non possa che migliorare.

 

Gondo è noto soprattutto ai tifosi più giovani per aver partecipato al docu-reality “Calciatori – Giovani Speranze”, serie prodotta da MTV che seguiva le gesta di alcuni componenti delle formazioni Allievi e Primavera della Fiorentina, dove il classe 1996 è cresciuto. La prima esperienza da professionista l’ha vissuta con la maglia della Ternana nel 2015-2016 (25 apparizioni e 2 gol). Poi la sua esperienza è continuata con due annate in Grecia con la maglia dell’Asteras Tripolis (16 presenze e 2 gol) e con una stagione in C con la maglia del Teramo. Il salto di qualità è avvenuto nel 2018-2019, sempre in terza serie, con la maglia del Rieti (9 reti in 31 partite giocate). Poi nei due anni successivi la consacrazione con la maglia della Salernitana sotto la guida di Giampiero Ventura e poi sotto quella di Fabrizio Castori, che lo avrebbe volentieri voluto a Perugia.

 

Saric

Nel frattempo non si sono fermati all’operazione Gondo i discorsi tra Ascoli e Cremonese. Il club grigiorosso è balzato da ieri in pole per quanto riguarda l’acquisto di Dario Saric, profilo molto gradito a Massimiliano Alvini. La trattativa potrebbe essere impostata sulla base di due opzioni: trasferimento a titolo definitivo oppure inserimento di una contropartita tecnica. Nel secondo caso, il nome emerso è quello di Luca Valzania, su cui c’è da registrare però anche il forte interesse della Reggina.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X