Quantcast
facebook rss

Samb a Chieti per rialzarsi, mister Alfonsi: «Voglio grinta, cattiveria e determinazione»

SERIE D - Il tecnico: «Il Chietti è un'ottima squadra con giovani molto interessanti e viaggia sulle ali dell'entusiasmo dopo i due successi consecutivi. In settimana abbiamo lavorato molto per eliminare gli errori ma anche per risollevare il morale dei ragazzi»
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

La Samb scenderà in campo a Chieti con il fiero proposito di riscattare la sconfitta di domenica scorsa con il Cynthialbalonga. Nel corso della settimana i rossoblù hanno lavorato molto per evitare di ripetere gli errori che poi hanno condizionato il match con i laziali. Mancherà Conson che si è operato al setto nasale e che tornerà a disposizione di Sante Alfonsi tra oltre un mese.

 

Al suo posto ci sarà Migliorini. Ma chi andrà ad affiancare l’ex Gubbio nel ruolo di centrale difensivo? Tutto dipenderà da ciò che deciderà Alfonsi. Se, cioè, dare di nuovo fiducia al giovane portiere Berti dopo gli errori di domenica e quindi in campo ci sarà Zaffagnini, oppure affidarsi all’esperto Guerrieri tra i pali con il 2004 Mauthe a fare coppia con Migliorini. In questo modo verrà rispettata la regola dei quattro under in campo se si considerano Viscardi e Bianchino sulle fasce e Felix Rabacal in mediana.

 

Ma non è escluso anche che Alfonsi possa variare l’atteggiamento tattico della squadra passando dal 4-3-1-2 ad un più coperto 4-4-2.  Il tecnico rossoblù glissa sull’argomento. «Domani -dice- decideremo il da farsi. In settimana abbiamo lavorato tanto e bene. Non si tratta di un discorso tattico ma dovremo cambiare atteggiamento in campo, cattiveria e voglia. E’ vero, siamo la Samb ma non siamo superiori a nessuno solo per il nome. Dovremo essere umili in campo e dimostrarlo contro il Chieti».

 

La formazione neroverde, allenata da mister Cotta, è reduce da due vittorie consecutive con Vastogirardi all’Angelini e domenica scorsa a Senigallia. Tra le sue fila l’ex Luigi Palumbo che con la Samb vinse il campionato di Serie D 2015-2016.

 

«Abbiamo analizzato il Chieti –è sempre Sante Alfonsi che parla– ed abbiamo visto che è un’ottima squadra composta da giovani estremamente interessanti. Viaggia sulle ali dell’entusiasmo dopo i due successi consecutivi e non ha nulla da perdere. Noi dovremo essere molto concentrati e scendere in campo senza paura, affrontando i neroverdi con piglio, cattiveria e grinta. In settimana –aggiunge Alfonsi– abbiamo lavorato tanto anche sulla testa dei ragazzi che erano abbattuti dopo la sconfitta casalinga. Ed anche tatticamente ci siamo impegnati tantissimo per migliorare ed eliminare i tanti errori commessi domenica scorsa. Siamo fiduciosi per domani».

 

A Chieti Angiulli e compagni saranno seguiti da circa 300 tifosi, suddivisi tra curva e tribuna laterale. Arbitra Stefano Raineri di Como, assistenti Rizzi e Festa.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X