Quantcast
facebook rss

L’Ascoli e un Simic ritrovato: «Adesso ho fiducia in me, a Genova per disputare una bella gara»

SERIE B - Il difensore croato decisivo a Bari: «Sono molto felice, non giocavo da tanto. Ora ho un piccolo affaticamento, ma sto bene». Picchio Village: la squadra ha ricevuto la visita dell’Isc Folignano-Maltignano
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Tra le tante buone notizie arrivate con il ritorno alla vittoria al “San Nicola” di Bari in casa Ascoli ci sono anche quelle relative ad alcuni singoli apparsi in crescita. A livello difensivo ma non solo, ad esempio, i bianconeri potranno contare da adesso in poi su un centrale di assoluto affidamento come Lorenco Simic. Le sue qualità erano note già in estate, quando il direttore sportivo Marco Valentini lo ha prelevato dal Lecce nell’ambito dell’operazione Baschirotto, ma fino alla gara in terra pugliese l’ambiente bianconero non aveva potuto apprezzarle a causa dell’utilizzo praticamente nullo (dovuto anche a qualche problemino fisico di troppo, oltre che alla concorrenza di Botteghin, Bellusci e di un difensore affidabile come Quaranta).

 

Simic (foto Ascoli Calcio)

A due giorni dal match di Coppa Italia contro la Sampdoria, in programma giovedì alle ore 18 al “Marassi” di Genova, Simic ha esternato tutta la propria soddisfazione ai microfoni della società: «Sono orgoglioso di aver giocato una partita così in uno stadio bello, davanti a 30.000 persone. Tutta la settimana ci eravamo preparati per quella gara, abbiamo lavorato bene tutti in fase difensiva. Come ha dichiarato il mister nel dopo gara, la fase difensiva inizia dall’attaccante e finisce col portiere. Abbiamo disputato una bella prova di squadra. Sì, quando ho fatto gol ho visto che l’arbitro non aveva convalidato subito, questo VAR dà tante emozioni… mi hanno chiesto se avevo toccato con la mano e ho detto di no, non c’era fuorigioco, ero sicuro che fosse gol regolare. A dire la verità ero certo che avrebbero convalidato anche la rete di Dionisi, a cui avevo fatto l’assist, ma poi è stata annullata, col VAR non si sa mai.

La gioia di Simic dopo Bari

Sono molto felice – continua – se posso aiutare la squadra, da quando sono arrivato ho sempre avuto qualche problemino fisico, ma a Bari ho avuto l’opportunità di giocare; adesso ho fiducia in me, sono troppo felice. Fisicamente sono un po’ stanco, è normale quando non giochi per tanto tempo, sono un po’ affaticato all’adduttore, ma tutto bene. Quando si vince è tutto più facile. Il Bari è una squadra forte, sono bravi in attacco, ma nel nostro gruppo abbiamo una forza incredibile, può capitare che ci siano momenti difficili, in cui le cose non vanno come vorremmo, ma questa squadra è forte, dobbiamo essere tranquilli, lavorare e poi si vedrà il risultato. Al San Nicola abbiamo giocato una bella partita contro una squadra forte e abbiamo dimostrato d’essere forti anche noi e di poter fare un bel campionato quest’anno».

La Sampdoria, avversario di Coppa dei bianconeri, è una vecchia conoscenza di Simic, che a vent’anni arrivò in Italia proprio per vestire la maglia blucerchiata. Il difensore non è mai sceso in campo con la Samp, che lo diede in prestito per fargli imparare la lingua: «Dopo tanti anni torno a Marassi, mi era già capitato in passato quando militavo nelle file della Spal. Quando arrivai in Italia non parlavo l’italiano, sarà per me una bella partita, ma dobbiamo dimenticare il match di Bari e guardare avanti con fiducia, avremo di fronte una squadra forte, uno stadio bello. Loro sono in difficoltà in campionato, ma sono sicuramente forti, ci prepariamo per disputare una bella gara».

 

Bucchi al “Picchio Village” (foto Ascoli Calcio)

PICCHIO VILLAGE – Al Picchio Village allenamento mattutino anche oggi per i bianconeri, che hanno ricevuto la visita degli alunni dell’ISC Folignano-Maltignano. Lo staff tecnico ha impegnato il gruppo in un circuito di forza in palestra, in attivazione motoria, partitelle a tema, esercitazione tattica e in una partita finale a tutto campo. Domani alle ore 10 è in programma la seduta di rifinitura, che precederà la partenza per Genova.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X