Quantcast
facebook rss

Pagelle Ascoli: Leali sbaglia poi si fa perdonare, Adjapong primo gol che vale oro

SERIE B - Il portiere si "distrae" sul gol della Spal, ma nella ripresa salva tre volte il risultato. Per l'esterno è la miglior prestazione da quando indossa la maglia bianconera. Le prove super di Botteghin e Falasco ormai non fanno più notizia. Bocciati Giovane (per il rosso) e tutti gli attaccanti
...

 

di Andrea Ferretti

 

LEALI 6 – La fa grossa quando si fa beffare da Dickmann in occasione dell’1-0. Si riscatta nella ripresa con tre interventi provvidenziali

 

SIMIC 6,5 – Sbaglia poco ed è lucido in fase d’impostazione. Si conferma una sicurezza

 

Leali piazzato male sul gol dell’1-0

BOTTEGHIN 7 – Governa la difesa allontanando pericoli su pericoli. Controlla Moncini senza grossi affanni e, come spesso gli succede, è tra i migliori in campo

 

QUARANTA 6,5 – Attento e puntuale nelle chiusure. Si riscatta dopo la brutta prestazione di Terni

 

ADJAPONG 7 – Bucchi gli conferma la fiducia schierandolo ancora titolare, e lui la ripaga realizzando il gol che permette all’Ascoli di strappare un punto d’oro al “Mazza”

 

COLLOCOLO 6 – Meno intraprendente del solito, ma sempre utile alla causa. Nel finale va anche al tiro sfiorando il palo

 

GIOVANE 5 – Partita macchiata dall’intervento su Valzania che gli costa il cartellino rosso, una grave ingenuità che compromette la partita

 

FALZERANO 5,5 – Schierato a sorpresa nel ruolo di mezzo sinistro è sempre nel vivo del gioco ma non riesce ad incidere come dovrebbe

 

FALASCO 7 – Il più ispirato dei bianconeri. Dai suoi piedi nascono sempre situazioni interessanti. Suo l’assist per la rete di Adjapong con un pregevole cross calibrato alle spalle dei difensori. Sfiora anche il gol direttamente da calcio d’angolo

 

Giovane dopo che gli è stato mostrato il cartellino rosso

DIONISI 5,5 – Lavora per la squadra venendo incontro e aprendo spazi per i compagni. Peccato che non trovi mai lo spunto per rendersi pericoloso

 

GONDO 5 – Combina tra poco e niente: altra prestazione al di sotto delle sue capacità

 

MENDES (dal 13’st) 5 – Nonostante l’impegno, entra in un momento della partita in cui chiunque avrebbe fatto fatica

 

LUNGOYI (dal 20’st) 5 – Nel finale colpisce il palo da posizione ravvicinata: poteva essere il gol della vittoria

 

BUCHEL (dal 20’st) 6 – Ultima mezzora per il… figliol prodigo. Non è al top della condizione ma è un giocatore ritrovato e si vede: tornerà ad essere protagonista

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X