facebook rss

Le Frecce Tricolori
scaldano i motori
Tutto pronto per l’Air Show

SAN BENEDETTO - Presentata l'esibizione della pattuglia acrobatica dell'Aeronautica militare dell'8 e 9 giugno. Ci saranno anche i paracadutisti del Tuscania, gli idrovolanti e il simulatore di volo
sabato 18 Maggio 2019 - Ore 18:40
Print Friendly, PDF & Email

La presentazione ufficiale dell’Air Show

di Benedetto Marinangeli

Giornata di presentazione ufficiale per l’Air Show che vedrà grandi protagoniste le Frecce Tricolori i prossimi 8 e 9 giugno. Si stanno definendo gli ultimi dettagli sia per il calendario degli eventi ma anche per quanto riguarda la sicurezza. Una due giorni di grande spettacolo con la presenza della pattuglia acrobatica dell’Aeronautica Militare.

Le frecce in azione

«Non potete immaginare – dice Carlo Rossi presidente dell’Aeroclub Picenum – quanta gente verrà a San Benedetto a vedere le Frecce Tricolori. Sia il sabato che la domenica i programmi saranno identici. L’unica differenza è che le scie gli aerei non saranno colorate ma solo bianche. San Benedetto sarà  la sede unica per il centro Italia per questo tipo di manifestazioni. Colgo l’occasione per ringraziare il capo gabinetto del Comune Luigi Cava per la grande collaborazione che ci ha dato».
Il programma prenderà il via alle 14,30, un orario inconsueto rispetto a quello solitamente previsto nelle esibizione. «Ho lavorato per anticiparlo -spiega Rossi- perché voglio che tutta la gente possa godere pienamente della città di San Benedetto e di questo territorio. Inoltre abbiamo chiesto al comando dell’Aeronautica la possibilità che le Frecce Tricolori possano passare sopra le zone colpite dal sisma del 2006. Non confermo quest’ultima notizia perché tutto dipenderà da alcune circostanze».
«E’ molto difficile ottenere lo spettacolo delle Frecce Tricolori – aggiunge Luigi Marangoni segretario dell’Aeroclub Picenum – perché bisogna fare domanda almeno un anno prima e bisogna avere competenze specifiche nonché tre anni di anzianità organizzativa pregressa. La pattuglia acrobatica arriverà a Pescara il 7 giugno ed in tal senso porteremo come aeroclub gli appassionati a riceverla. Per potere partecipare  bisognerà contattare la nostra associazione per tempo ed attraverso il nostro sito internet».

Il sindaco Pasqualino Piunti

Allo spettacolo prenderanno parte i paracadutisti del battaglione Tuscania dei Carabinieri che lanciandosi da 5.000 metri planeranno con precisione su un dischetto posizionato a terra. E poi ecco l’esibizione degli idrovolanti, mentre l’Aeronautica Militare, per la prima volta, metterà a disposizione il proprio simulatore di volo che sarà posizionato in viale Buozzi.

«Oggi -afferma il sindaco Pasqualino Piunti– dopo tanti anni è passato il Giro d’Italia e poi avremo un’estate ricca di eventi. Partiremo con le Frecce Tricolori che è senza dubbio il più importante, poi ad agosto Italia-Russia di rugby e stiamo lavorando anche ad un altro appuntamento top secret che non rivelerò nemmeno sotto tortura. Quando c’è la giusta sinergia tra territorio, associazioni ed istituzioni di ogni settore, ecco che escono fuori questi appuntamenti di grande rilievo. Oggi San Benedetto testimonia il fatto che se si lavora bene, si ottengono grandi risultati».

Il porto di San Benedetto (Foto Vagnoni)

A rendere possibile l’evento anche la Camera di Commercio regionale presieduta da Gino Sabatini. «Ci provammo già a portare lo scorso anno a portare le Frecce Tricolori – dice – ma qualcosa andò storto. Ora, grazie a questo grande lavoro di squadra, l’obiettivo è stato raggiunto. Come Camera di Commercio crediamo molto in questa manifestazione e per questo motivo abbiamo previsto anche degli spazi per i nostri associati che potranno così esporre i loro prodotti. Inoltre nella due giorni organizzeremo anche un incontro con i consoli onorari di Croazia, Bosnia Erzigovina, Montenegro, Albania e Grecia in cui discuteremo su un nuovo sistema di turismo. Ma non finisce qui».

Sabatini, infatti si riferisce ad un grande progetto che interesserà la città, e cioè la realizzazione di una idrosuperficie che possa garantire collegamenti aerei continui con Grecia, Croazia, Albania, Montenegro ma anche con i grandi laghi del Nord Italia. «A livello europeo – aggiunge – questo tipo di turismo muove sui 4-5 milioni di persone. Per la realizzazione della pista di aviosuperficie non esistono fondi europei certi. I progettisti dell’Aviom ci hanno dato le linee indicative che ci permetteranno di presentare il progetto alla Comunità Europea. La realizzazione dell’ idro superficie rappresenterà un’ altra fonte importante per l’espansione del nostro turismo».

Gino Sabatini

Fondamentale nell’Air Show sarà il supporto della Capitaneria di Porto. «Ci saranno diversi mezzi in mare per la parte di soccorso e di sicurezza – afferma il tenente di vascello Antonio Cipresso – in più ci sarà un’equipe medica in collaborazione con la Croce Rossa e con ogni probabilità ci sarà anche il supporto di un nostro mezzo aereo proveniente da Pescara». Alla Croce Rossa il compito di soccorso ed emergenza sanitaria. Verrà allestita una zona medica avanzata con triage ed inoltre saranno pronti ad intervenire cinque mezzi con medici a bordo e quattro per il trasporto. Inoltre, fondamentale sarà il rapporto di collaborazione con la Capitaneria di Porto per eventuali interventi in mare.

La logistica si avvarrà anche della collaborazione della Start. «Abbiamo allestito – spiega il presidente Enrico Diomedi – dei bus navetta che convoglieranno le persone da specifici punti di raccolta al luogo dell’ evento. Sono due. Uno a nord nei pressi del Centro Commerciale “L’Orologio” e l’altro a sud al PortoGrande. Insieme all’Amministrazione comunale stiamo approntando anche altre iniziative che hanno come scopo lo sviluppo del commercio e del turismo».

Il gruppo di emergenza diretto dall’ingegner Luigi Ballloni è formato da Polizia Municipale, Protezione Civile, Croce Rossa e da tutte le forze dell’ordine. Soddisfazione per la realizzazione dell’evento è stata, infine, espressa anche dalla presidente della sezione Turismo di Confesercenti Antonia Fanesi e da Giulio Brandimarti dell’Assoalbergatori Riviera delle Palme.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X