Quantcast
facebook rss

Dolci di natale, decorazioni a tema
tra produzioni artigianali
e consegne a domicilio

ASCOLI - Le pasticcerie ascolane sono alle prese con la preparazione dei dolci tipici del periodo natalizio, torroni e panettoni particolari potrebbero aiutare le attività dopo l’ennesimo periodo di restrizioni. E c’è anche una pizzeria che si reinventa producendo e consegnando a domicilio panettoni artigianali
...

Eleonora Balestra, titolare della Pasticceria Angelo

di Andrea Pietrzela

Il Natale è ormai alle porte e con le festività si avvicina anche l’irrefrenabile voglia di dolce. Oltre alla cena “di magro” della Vigilia e al pranzo di carne del giorno di Natale, alzi la mano chi non avrà la tavola imbandita di panettoni, pandori, torroni o dolciumi vari.  Le pasticcerie della città dunque, dopo un periodo non felicissimo condizionato dalle limitazioni di orari e di ingressi che sono ormai ben note, possono tornare a sprigionare la loro creatività tramite speciali decorazioni a tema natalizio pronte a sbarcare nelle case degli ascolani.

Il panettone speciale della “Pasticceria Angelo”

«Abbiamo deciso di produrre gli stessi dolci degli altri anni senza rinunciare a nulla – spiega Eleonora Balestra della Pasticceria Angelo abbiamo i tradizionali panettoni marron glaces, al pistacchio, con noci e cioccolato e ai frutti di bosco, oltre ai classici torroni nocciolati e con pistacchio e mandorla. La novità è che quest’anno avremo anche i tronchetti ripieni al pistacchio oltre ai classici con nocciola». Ma non solo: «Abbiamo iniziato anche la produzione dei panettoni decorati con paesaggi natalizi. Il procedimento è lo stesso: prendiamo il panettone farcito all’interno e lo ricopriamo con pasta di zucchero o con glassa di cioccolato». Alberi di natale, pacchi regalo, angeli, pupazzi di neve: l’atmosfera natalizia è inconfondibile, i panettoni sono belli da vedere e (ovviamente) interamente commestibili.

Mirko Petracci della “Pizzeria La Scaletta” con i suoi panettoni artigianali

Le pasticcerie non sono le uniche ad essere al lavoro. Negli ultimi anni è crescita sempre di più la volontà di acquistare panettoni artigianali rispetto a quelli industriali, considerati più buoni e più salutari. Così Mirko Petracci, gestore della Pizzeria La Scaletta, dallo scorso Natale produce panettoni unici nel loro genere: farina Petra semi-integrale di tipo 1 Molino Quaglia, zucchero, tuorlo d’uovo di categoria “A”, lievito madre (acqua, fatina PetraEvolutiva), burro francese di Normandia, monocandito all’arancia Agrimontana, vaniglie in bacche del Madagascar, aromi naturali e sale gli ingredienti nel dettaglio. Saranno proprio i suoi panettoni speciali, che da quest’anno sono consegnati anche a domicilio, ad essere utilizzati dal sindaco Marco Fioravanti per lo scambio degli auguri del 24 dicembre.

Un panettone imbustato e prossimo alla consegna

«Dal primo rinfresco del lievito per l’impasto fino a quando viene imbustato, trascorrono ben 43 ore: la lavorazione delle farine senza miglioratori richiede tempo – ci spiega Mirko Si tratta di panettoni fatti interamente da noi: usiamo un lievito madre fatto con farina Evolutiva, una farina biologica e floreale che conferisce al panettone un sapore più intenso. Chi vuole può abbinarci anche una crema allo zabaione fatta con vino cotto, una ricetta dello chef Camaioni del ristorante Posto Nuovo». Il panettone artigianale de La Scaletta è unico e particolare: per ora Mirko ha già ricevuto oltre 100 ordini e probabilmente continuerà la produzione anche dopo il 25 dicembre.

 

I dolci al termine del processo di produzione, appena prima di essere confezionati

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X