facebook rss

Entella-Ascoli 0-0:
bianconeri duri a morire,
alla fine il punto
è guadagnato (Tutte le foto)

SERIE B - Picchio in inferiorità numerica negli ultimi 20 minuti per l’espulsione di Buchel. I risultati provenienti dagli altri campi giocano a favore e il ritardo dai playout passa da 4 a 3 punti. La squadra, mai in difficoltà, chiude addirittura in attacco sfiorando il gol con Bidaoui

di Andrea Ferretti

(foto Ascoli Calcio)

L’Ascoli pareggia a Chiavari e il punto alla fine vale più di quello che sembra perché ai bianconeri sono favorevoli i risultati provenienti agli altri campi. Ovvero le tre sconfitte interne rimediate dal Cosenza (raccorcia la distanza del Picchio dai playout che passa da 4 a 3 punti), dal Pescara che resta dietro, dalla Cremonese che non scappa via.

Sottil apporta di nuovo modifiche alla formazione e, con Saric squalificato, cambia tutto il centrocampo rispetto all’undici che ha perso in casa col Pisa. Dal primo minuto torna Buchel e ci sono anche Eramo e Caligara. In difesa Pinna al posto dell’infortunato Pucino e in attacco Bajic al fianco di Dionisi. Entrambe le squadre sanno bene che uno stop equivale a compromettere quasi definitivamente la salvezza. Il motivo per cui il timore di perdere si taglia a fette.

Dopo il sinistro da fuori area di Bajic al 17’, bloccato facile da Russo, la prima occasione è per l’Ascoli. Al 23’ Sabiri centra in area dalla destra, Dionisi controlla e scarica il estro sul quale si immola Da Col con un intervento disperato che mantiene lo 0-0. La risposta dell’Entella dopo un minuto e mezzo con Schenetti che in area lascia sul posto Pinna e arma il sinistro che Leali neutralizza con un intervento decisiva. Al 34’ Bajic ci riprova. Quasi stessa posizione e stesso piede: blocca facile il portiere. Il tempo si chiude nel segno dell’Entella con Settembrini che al 44’ non controlla a due metri dalla linea di porta bianconera: sospiro di sollievo e tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa l’Ascoli parte bene e al 4’ Eramo arriva scoordinato sul centro di Caligara da sinistra. Al 18’ Caligara ci prova si testa su cross di Pinna e dopo un minuto il centro di Bajic attraversa tutto lo specchio della porta, ma Dionisi non è sulla traiettoria. Scocca l’ora di Danzi che prende il posto di Caligara (problemi muscolari), poi al 22’ Sabiri scalda le mani a Russo che respinge come può la bordata centrale dai diciotto metri Sabiri. Vivarini al 27’ si affida a Morosini, un ex, e dopo un minuto Capello fa corree un brivido al Picchio con un tiro a giro che non gli riesce come vorrebbe.

Alla mezzora la frittata, l’ennesima dei bianconeri in questa stagione, con il secondo giallo a Buchel, uno dei migliori. L’ammonizione è discutibile ma il rosso è vero. Proteste inutili e Ascoli in dieci. Momenti agitati, con Marinelli che mostra il rosso pure a Kragl in panchina. L’Ascoli ha un momento di sbandamento, ne approfitta Morosini che al 31’ sfiora il palo. Poi Sottil spara altre due cartucce: Mosti e Bidaoui per Sabiri e Bajic. L’Entella ci crede e va all’assalto del fortino bianconeri. Morosini ha voglia del gol dell’ex e lo sfiora al 36’. C’è tempo anche per i cambi di Dionisi e Pinna con Simeri e Corbo.

Al primo dei quattro minuti di recupero, guizzo di Bidaoui, destro velenoso che Russo devia in tuffo in angolo. L’Ascoli chiude in attacco con il rimpianto di non essere in parità numerica. Lo 0-0 non si schioda, meglio un punto che niente.

ENTELLA (4-3-1-2): Russo; De Col, Pellizzer, Chiosa, Costa; Brescianini (27’st Morosini), Paolucci (38’st Nizzetto), Settembrini (16’st Mancosu); Schenetti; Brunori (16’st Dragomir), Capello. A disposizione: Borra, Bonini, Pavic, Poli, Coppolaro, Cleur, Cardoselli, De Luca. Allenatore: Vivarini.

L’occasione di Dionisi

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pinna (41’st Corbo), Brosco, Quaranta, D’Orazio; Eramo, Buchel, Caligara (21’st Danzi); Sabiri (32’st Mosti); Dionisi (41’st Simeri), Bajic (32’st Bidaoui). A disposizione: Sarr, Venditti, Ghazoini, Kragl, Stoian, Cangiano, Parigini. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Marinelli di Tivoli (assistenti Marchi di Bologna e Avalos di Legnano, quarto ufficiale Meraviglia di Pistoia).

Note: 30’st espulso Buchel (A) per doppia ammonizione, entrambe per gioco falloso. Ammoniti Pellizzer (E), D’Orazio (A), Pinna (A), Costa (E), Paolucci (E) tutti per gioco falloso. Recupero 0’+4’.

Serie B: il sabato delle vittorie esterne




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X