facebook rss

Qui Reggio Calabria: ai punti vince l’Ascoli

SERIE B - I bianconeri bombardano la porta avversaria dall'inizio alla fine: non era mai successo in questo campionato. Bravo e fortunato il portiere avversario. Ancora 180 minuti di sofferenza, ma la fiducia è massima

 

di Lino Manni

Il divano regge bene a tutti i salti. L’Ascoli bombarda la Reggina ma non ce la fa a vincere. Ci vuole tutta la bravura e anche la fortuna del portiere Nicolas a negare la vittoria ai bianconeri. Ho contato otto tiri in porta e altrettante parate. Senza dubbio è stata la partita del Picchio con il maggior numero di conclusioni a rete. I risultati degli altri campi hanno dato una grossa mano all’Ascoli, ora a +6 dal Cosenza. Insomma, per adesso, niente playout. Ma ci sarà da soffrire altri 180 minuti.

Sabiri e Bajic in gol con la Reggina

La gara si accende subito con conclusioni da ambo le parti. L’Ascoli è carico al punto giusto anche se a passare per prima è la Reggina su una disattenzione della difesa bianconera, forse preoccupata dal doppio “trenino” dei granata. Sottil viene espulso per aver detto “che fallo è?”, ma forse ha aggiunto qualcos’altro.

L’Ascoli si procura un rigore con Dionisi che lotta come un leone su tutti i palloni. Tutti si aspettano lui al tiro, ma evidentemente il primo rigorista è Sabiri. L’Ascoli non segna, ma nel frattempo arriva la notizia del vantaggio dell’Empoli sul Cosenza: la delusione è addolcita. Non mi perdo d’animo, poi ecco Bajic che mette le cose a posto, su assist di Sabiri. Sottil e Polito inquadrati in tribuna se la godono sotto la mascherina.

Nella ripresa Sabiri segna un gol stratosferico, una rete pazzesca. Se il tunnel e la conclusione fossero stati opera di Ronaldo, il portoghese sarebbe stato osannato fino a notte fonda. Non fa niente. Sulla panchina di casa Baroni porta le mani ai fianchi, sembra rimasto senza fiato. Poi entra il quasi 40enne Denis ed è proprio lui a fornire l’assist del 2-2 a Montalto. La Reggina sembra accontentarsi del pari, l’Ascoli ci prova ancora: finisce così. La squadra è in continuo crescendo.

Venerdì arriva il Cittadella, sono molto fiducioso.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X