facebook rss

L’Ascoli vuole continuare a volare:
contro la Reggina
è caccia ad altri punti salvezza

SERIE B - Al "Granillo" si sfideranno le due squadre più in forma dell'intero campionato cadetto. Andrea Sottil, ex calciatore degli amaranto, si affiderà alle proprie certezze, ma dovrà fare a meno degli squalificati Buchel e Brosco. Baroni punta i playoff e avverte: «Possiamo metterli in difficoltà». Arbitra Abisso (quarto ufficiale una donna), calcio d'inizio alle ore 14

 

di Salvatore Mastropietro

L’euforia della vittoria contro l’Empoli, la quarta consecutiva nel cammino bianconero, deve ancora essere smaltita del tutto, ma per l’Ascoli è già tempo del vigilia. Il tour de force di fine campionato riprenderà domani, martedì 4 maggio, alle ore 14 dal “Granillo” di Reggio Calabria. Con i recenti risultati e, soprattutto, le recenti prestazioni la squadra di Sottil sembra essere lanciatissima verso la salvezza, ma c’è ancora bisogno di diversi tasselli nell’accesissima lotta per evitare la retrocessione.

La festa bianconera dopo la gara con l’Empoli

Se l’Ascoli è stato definito da diverse campane la squadra più in forma del momento risultati alla mano, la Reggina non è di certo da meno. Nelle ultime cinque partite la compagine picena ha conquistato 12 punti, mentre quella calabrese appena uno in meno. La formazione allenata da Marco Baroni, che non perde dallo scorso 16 marzo, è in piena lotta per un posto playoff e per agguantare l’obiettivo la partita di domani assume un’importanza fondamentale.

L’ultimo tema sul tavolo in vista della sfida del “Granillo” c’è la voglia dell’Ascoli di ripetere quanto fatto all’andata e della Reggina di evitare una beffa del genere. Lo scorso 4 gennaio, infatti, i bianconeri riuscirono a ribaltare nei minuti finali la squadra amaranto grazie ai gol di Cangiano e Kragl.

Sabiri e Dionisi

QUI ASCOLI – Dopo la rifinitura mattutina, la squadra ha lasciato Ascoli in direzione Roma per imbarcarsi su un volo diretto a Reggio Calabria. Quella odierna è stata di fatto, se si esclude il defaticamento domenicale, l’unica seduta per preparare il match del “Granillo”. Andrea Sottil – 25 presenze con la maglia della Reggina da calciatore – ha ormai acquisito un gran numero di certezze, sia a livello di singoli sia a livello di tattica di squadra.

Domani, tuttavia, ci sarà da fare a meno degli squalificati Brosco e Buchel. Al loro posto sono pronti Quaranta e Danzi, chiamati a sfruttare al massimo l’occasione in un rush finale in cui ci sarà bisogno di tutti. Per il resto, hanno recuperato dai rispettivi acciacchi fisici Avlonitis e Dionisi. Nel 4-3-1-2 davanti a Leali, non sono attese altre novità. Da sciogliere solo i dubbi in merito ad un paio di ballottaggi: quello tra Caligara ed Eramo a centrocampo e quello tra Bidaoui e Bajic in attacco.

In tutto sono 23 i calciatori convocati per la trasferta di Reggio Calabria. Oltre agli squalificati Brosco e Buchel, saranno assenti gli infortunati Stoian e Pinna: Leali, Sarr, Venditti, Avlonitis, Cacciatore, Corbo, D’Orazio, Kragl, Pucino, Quaranta, Caligara, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric, Bajic, Bidaoui, Cangiano, Charpentier, Dionisi, Parigini, Simeri.

Marco Baroni

QUI REGGINA – L’obiettivo playoff non era programmato ad inizio stagione per una squadra che puntava ad una salvezza tranquilla, ma ora come ora gli amaranto sanno che potrebbe essere un traguardo raggiungibile. La solidità raggiunta dalla squadra calabrese è diventata un’arma fondamentale, associata ad una pericolosità offensiva ritrovata dopo le difficoltà della prima parte di campionato.

Il tecnico Marco Baroni non ha nascosto le ambizioni in vista della gara contro il Picchio: «Se vogliamo avere delle ambizioni dobbiamo vivere di partite come questa. L’avversario è importante e lo sono anche gli stimoli. L’Ascoli giocherà come ha fatto ultimamente e servirà una gara attenta, di ritmo e voglia per metterli in difficoltà. Sono pericolosi in fase offensiva ed hanno calciatori molto abili dal punto di vista balistico, ma possiamo comunque metterli in difficoltà».

LE PROBABILI FORMAZIONI

REGGINA (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Dalle Mura, Stavropoulos, Di Chiara; Crimi, Crisetig; Bellomo, Folorunsho, Rivas; Montalto. Allenatore: Baroni.

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Avlonitis, Quaranta, Kragl; Saric, Danzi, Caligara; Sabiri; Dionisi, Bajic. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo (assistenti Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e Giuseppe Macaddino di Pesaro, quarto ufficiale Maria Marotta di Sapri).

Stadio: Oreste Granillo, ore 14.

Serie B: per l’Empoli quasi fatta, Monza-Lecce decisiva




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X