Quantcast
facebook rss

Ascoli, il Brescia importante banco di prova:
nel mirino c’è anche lo score di Zanetti

SERIE B - Dopo aver eguagliato il ruolino di marcia di due stagioni fa, per i bianconeri c'è l'occasione di migliorarlo nel match di sabato. La formazione di Inzaghi è una delle squadre che ha meglio impressionato nelle prime partite di campionato. Domani la rifinitura al "Picchio Village", dove mister Sottil dovrà sciogliere alcuni dubbi di formazione. Designato il molisano Massimi
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Quattro vittorie e una sconfitta. Il ruolino di marcia nel campionato iniziato da cinque giornate sta permettendo all’Ascoli di stazionare in seconda posizione in solitaria, a tre lunghezze dalla capolista Pisa ancora a punteggio pieno. Se le tre vittorie consecutive arrivate nei primi tre turni (Cosenza, Perugia e Como) avevano rappresentato un record nell’ultracentenaria storia del club bianconero, non è altrettanto per i 12 punti conquistati fin qui.

Andrea Sottil

Il dato ricalca quanto già fatto all’inizio della stagione 2019-2020 dalla squadra di Paolo Zanetti, che aveva superato nell’ordine Trapani, Livorno, Juve Stabia e Spezia. Le differenze tra l’Ascoli dell’attuale tecnico del Venezia e quello odierno sono numerose: quello di due anni fa aveva probabilmente qualcosa in più a livello di qualità, ma per quanto riguarda l’affiatamento del gruppo e la solidità – caratteristiche fondamentali in un campionato come quello cadetto – il confronto sembra giocare a favore degli uomini di Sottil.

Tutto, ovviamente, andrà confermato sul campo nelle prossime partite, a partire dalla sfida di sabato contro il Brescia. La partita del “Del Duca” porta con sé molti temi. Tra questi c’è proprio la possibilità di superare lo score di due stagioni fa (per farlo basterebbe conquistare un punto, ma è ovvio che la speranza è quella del bottino pieno…).

Riad Bajic

Per la compagine di mister Sottil quello di sabato sarà un importante banco di prova. L’avversario allenato da Filippo Inzaghi, in cui militano anche gli ex Riad Bajic e Michele Cavion (il bosniaco dovrebbe partire titolare, il secondo dalla panchina), ha dimostrato di essere già una squadra pronta e attrezzata per obiettivi importanti. I lombardi, inoltre, vogliono riprendere a correre dopo due pareggi consecutivi ottenuti contro Crotone e Frosinone. Fare punti contro di loro, dunque, darebbe un ulteriore importante slancio all’Ascoli versione 2021-2022.

Da valutare le condizioni di Saric

In vista della sfida contro il Brescia la squadra bianconera ha svolto una seduta mattutina al “Picchio Village”. Il lavoro predisposto dallo staff tecnico di mister Andrea Sottil è stato incentrato prevalentemente sulla tattica e sulla reattività. Domani, venerdì 24 settembre, è in programma la rifinitura alle ore 10,30 sempre presso il centro sportivo. Per il tecnico piemontese saranno da sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. Sono almeno tre i ballottaggi: D’Orazio-Felicioli, Caligara-Eramo e Bidaoui-Iliev. Da valutare, inoltre, le condizioni degli acciaccati Dario Saric e Alessandro Salvi.

ARBITROLuca Massimi della sezione di Termoli è l’arbitro designato per dirigere Ascoli-Brescia, match valido per la sesta giornata del campionato di Serie B 2021-2022. Gli assistenti sono Andrea Zingarelli di Siena e Domenico Rocca di Catanzaro. Quarto Ufficiale Mario Cascone di Nocera Inferiore, Var Ivano Pezzuto di Lecce, Avar Filippo Valeriani di Ravenna.

 

 

 

Serie B: ad Ascoli e Cittadella già in palio punti pesanti




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X