Quantcast
facebook rss

Alessandria-Ascoli ha cancellato il ko col Benevento

SERIE B - Dopo cinque giornate di una cosa sembra essere certi: l'Ascoli sarà una delle squadre della colonna di sinistra della classifica
...

 

di Lino Manni

 

Nel calcio moderno non si ha il tempo per analizzare una partita, che subito ce n’è un’altra. Ed è così che la sconfitta con il Benevento va subito nel dimenticatoio, e subentra la vittoria di Alessandria. Dalle stalle alle… stelle. L’Ascoli mette in cassetto altri tre punti per continuare la corsa.

Certo, l’Alessandria (5 sconfitte su 5) ci ha messo molto del suo con una difesa disastrosa, talvolta imbarazzante. L’Ascoli con la “vecchia volpe” Dionisi  (complimenti per le 300 presenze in B, e soprattutto per i 106 gol) ha colpito senza pietà.

I tifosi dell’Ascoli ad Alessandria

Fantozziano il secondo gol, quello di Botteghin, con una marcatura in area che mi ha fatto tornare in mente la canzone di Ron “Il gigante e la bambina”. Insomma è sembrato tutto facile almeno all’inizio.

Insomma, un bel riscatto dopo lo stop con il Benevento archiviato già alla festa in Piazza Arringo. Ho visto un Ascoli maturo, intelligente che sa dove andare. Ma ho visto anche qualche lacuna in difesa dovuto, probabilmente, ad inevitabili cali di tensione.

Intorno alla mezzora del primo tempo, un evidente passaggio sbagliato di D’Orazio ha mandato su tutte le furie mister Sottil. L’allenatore bianconero, quasi per minaccia, ha mandato a scaldarsi Felicioli.

L’Ascoli ha corso troppi pericoli sulle fasce, soprattutto sulla destra dove ha imperversato Mustacchio. L’Alessandria, nonostante abbia alternato tutti i suoi attaccanti, ha sbagliato molto sotto porta.

Analizzando la prova dei singoli, benino il bulgaro Iliev anche se è ancora in avidente fase di rodaggio con la squadra e il calcio italiano. Molto bene Collocolo che oltre il gol (primo in B) si è rivelato determinante. Rispetto alla gara col Benevento, Caligara ha fatto meglio.

Ha festeggiato alla grande le 200 partite in B Leali che, pur subendo un gol, è stato determinante con la paratona su Mustacchio.

Dopo cinque giornate posso sicuramente affermare che l’Ascoli sarà certamente una delle squadre che farà parte della colonna sinistra della classifica.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X