Quantcast
facebook rss

Covid, 1.745 nuovi casi nelle Marche, 8 decessi
Sono arrivate a 16 le persone ai Pronto
Soccorso degli ospedali del Piceno

CORONAVIRUS - Esaminati 14.001 tamponi nel percorso nuove diagnosi, nel Piceno 252 contagi. Sono sei i ricoveri in più in regione. Tra i morti il 17enne di Macerata. Il bollettino del Servizio Sanità
...

 

tamponi-covid-screening-di-massa-palarisorgimento-civitanova-FDM-13-325x217

AGGIORNAMENTO DELLE 15,30 – Sono sei i ricoveri in più, otto i decessi comunicati, tra cui il 17enne di Montecassiano Alessandro Emanuelle Pandele (leggi l’articolo).

Sul fronte ospedaliero resta invariato il numero di pazienti in terapia intensiva, mentre sale di sei appunto quello relativo ai pazienti in area medica. Ad oggi quindi nelle Marche i ricoveri per covid sono 310: 57 in terapia intensiva (occupato il 22,6%), 253 in area medica (occupato il  25,2%e).

A questi si aggiungono 61 persone nei Pronto Soccorso, di cui 16 nel Piceno, 10 al “Mazzoni” di Ascoli e 6 al “Madonna del Soccorso” di San Benedetto.

Quanto ai decessi, oltre al 17enne di Montecassiano, sono morti: una 88enne di Fano, una 85enne di Pesaro, un 91enne di Pesaro, un 84enne di Pesaro, una 73enne di Fano, un 80enne di Roma, una 84enne di Roma. Tutti avevano patologie pregresse.

Sono 1.745 i nuovi casi di covid nelle Marche. E’ quanto emerge dai dati forniti dall’Osservatorio epidemiologico regionale, nelle ultime 24 ore sono stati testati 18.451 tamponi: 14.001 nel percorso nuove diagnosi e 4.450 nel percorso nuove guariti. L’incidenza dei positivi scende al 12,5% (ieri era al 20,9%), continua a crescere il tasso cumulativo di contagi ogni 100.000 abitanti arrivato a 874,65 (ieri era al 864,65).

La provincia che ha fatto registrare più contagi è Ancona (824), seguono: Ascoli (252), Fermo (230), Macerata (186), Pesaro (145) e 108 da fuori regione. Di questi, 287 sono tra under 18, 199 tra 19-24 anni, 584 tra 25-44 anni, 449 tra 45-59 anni, 226 tra over 60. I sintomatici sono 405.

Tra i casi positivi generali il 63% riguarda vaccinati con due o tre dosi, il 37% non vaccinati. Mentre in terapia intensiva è ricoverato il 76% di non vaccinati contro il 24% di vaccinati con due o tre dosi, in area medica il 64% dei ricoverati non è vaccinato contro il 36% che ha due o tre dosi di vaccino.

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X