Quantcast
facebook rss

Ascoli, la priorità resta Tsadjout: intanto si chiude per Giordano della Sampdoria

SERIE B - Proseguono positivamente i contatti con il Milan per l’acquisto a titolo definitivo dell’attaccante classe 1999. Trovato subito il sostituto di D’Orazio: è il giovane di proprietà doriana, reduce da una stagione in C con il Piacenza
...

di Salvatore Mastropietro

 

Dopo almeno un paio di settimane di studio e di interlocuzione, il calciomercato dell’Ascoli è pronto a prendere il via anche in entrata. Con la cessione di Tommaso D’Orazio al Sudtirol si è liberato uno slot, che il direttore sportivo Marco Valentini è già pronto a riempire. L’alternativa a Falasco nella rosa di mister Cristian Bucchi sarà rappresentata da Simone Giordano, terzino sinistro classe 2001 di proprietà della Sampdoria.

 

Il ds Valentini

Con i blucerchiati i bianconeri hanno impostato un’operazione in prestito, che dovrebbe prevedere  anche un diritto di riscatto. Il giovane laterale, che può agire anche da laterale di centrocampo e da mezz’ala all’occorrenza, si appresta a disputare la sua seconda stagione da professionista. Nella prima ha vestito la maglia del Piacenza, con cui ha collezionato 33 presenze (condite da 1 gol e 6 assist) nel girone A di Serie C. Per la chiusura della trattativa è questione di dettagli ed il calciatore è, dunque, pronto ad aggregarsi alla rosa bianconera fin dai primi giorni di preparazione precampionato.

 

Le attenzioni dell’Ascoli continuano ad essere rivolte prevalentemente alla pista che porta a Frank Tsadjout. L’acquisto a titolo definitivo dal Milan dell’attaccante classe 1999 è una priorità del club bianconero, che non vuole trovarsi di fronte ad una situazione simile a quella verificatosi con Fabio Maistro (passato alla Spal dell’ex diesse Fabio Lupo a titolo definitivo). Negli ultimi giorni sono ripresi i contatti con i rossoneri, che continueranno nei prossimi giorni per definire un’operazione che a questo punto sembra molto ben avviata. Parallelamente proseguono anche i contatti con l’agente del calciatore: sul tavolo c’è un contratto triennale fino al 2025.

 

I Campioni d’Italia non hanno posto il veto sulla cessione a titolo definitivo, ma hanno chiesto l’inserimento di una percentuale sulla futura rivendita del calciatore. I buoni rapporti tra le dirigenze potrebbero sfociare anche in altri discorsi, come ad esempio quello riguardante il giovane attaccante classe 2003 Marco Nasti. Il Milan è alla ricerca di un club cadetto per far fare un po’ di esperienza al bomber che molto bene ha fatto nell’ultimo campionato Primavera. L’Ascoli potrebbe rappresentare in questo senso una buona soluzione.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X