Quantcast
facebook rss

L’Ascoli scalda i motori: ad Amatrice la prima amichevole stagionale

SERIE B - I bianconeri torneranno nel comune simbolo del tragico evento sismico del 2016 a sei anni dall’ultima volta. Calciomercato: il giovane terzino Giordano è arrivato in città, il diesse Valentini smentisce l’interessamento dell’Udinese per Saric
...

di Salvatore Mastropietro

 

Manca sempre meno all’inizio della nuova stagione sportiva in casa Ascoli. I tesserati bianconeri potranno godersi l’ultimo weekend di vacanze prima di rientrare sotto le Cento Torri, dove lunedì mattina è in programma il raduno agli ordini di mister Cristian Bucchi.

Quello di lunedì è un giorno atteso in casa bianconera non solo per quanto riguarda l’inizio della preparazione precampionato. I tifosi del Picchio potranno infatti conoscere i dettagli della nuova campagna abbonamenti – la prima dopo tre anni, se si esclude l’iniziativa dello special pack lanciato lo scorso febbraio – e anche delle nuove divise da gioco per la stagione 2022-2023. Il tutto sarà svelato nella conferenza stampa di inizio stagione, che si svolgerà presso la sede della Fainplast alla presenza del “padrone di casa” Battista Faraotti e di tutto il top management bianconero, compreso il patron Massimo Pulcinelli.

Il ritiro di Cascia

Nel frattempo comincia a riempirsi il programma del precampionato bianconero. L’Ascoli partirà per Cascia domenica 10 luglio e mercoledì 13 disputerà la prima amichevole estiva. Presso lo Stadio Comunale “Paride Tilesi” di Amatrice il Picchio giocherà contro la compagine cittadina, l’Amatrice che milita nel campionato di Promozione laziale.

«Si tratta di un incontro – ha scritto l’Ascoli nella nota ufficiale di presentazione – di una valenza sociale rilevante che va ben oltre l’aspetto meramente calcistico. I bianconeri tornano nel comune reatino a distanza di sei anni dall’ultima volta, quando il 30 luglio 2016 affrontarono sullo stesso campo il Trastevere dell’allora Sindaco di Amatrice Pirozzi. 25 giorni dopo il terremoto che sconvolse Amatrice, Accumoli, Arquata e tutto il Centro Italia».

Il ds Valentini

MERCATO – L’Ascoli ha definito tutti i dettagli per quello che sarà il primo rinforzo (il secondo se si considera l’obbligo di riscatto scattato per Fabrizio Caligara) della sessione estiva di calciomercato, che prenderà il via ufficialmente domani 1 luglio. Si tratta di Simone Giordano, terzino sinistro classe 2001 che arriva dalla Sampdoria con la formula del prestito annuale.

Il calciatore ha già raggiunto Ascoli e sarà dunque presente già dal primo giorno agli ordini di mister Bucchi. Nella rosa bianconera il terzino reduce da una buona stagione in C con la maglia del Piacenza va a riempire lo slot lasciato libero dalla partenza – direzione Bolzano sponda Sudtirol – di Tommaso D’Orazio.

Si continua a lavorare alacremente per l’acquisto a titolo definitivo di Frank Tsadjout dal Milan. In uscita, invece, non ci sono novità per quanto riguarda Dario Saric. La Sampdoria si è per il momento defilata, mentre altri club interessati come Torino e Salernitana non sembrano per il momento disposte a spingere sull’acceleratore. Nel frattempo il direttore sportivo Marco Valentini, interpellato in esclusiva da udineseblog.it, ha smentito l’interessamento dell’Udinese per il centrocampista classe 1997: «Sicuramente c’è chi ha interesse a far girare il suo nome. Io, da parte mia, posso assicurare che l’Udinese non ce lo ha mai chiesto e non ci ha comunque parlato di lui».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X