Quantcast
facebook rss

Ascoli, Bucchi sul calendario: «Dobbiamo sfruttare subito la spinta del nostro pubblico»

SERIE B - Il commento del nuovo allenatore bianconero dopo la presentazione che ha avuto luogo a Reggio Calabria: «Inizio particolare, ci sarà bisogno della carica dei nostri tifosi. Invito tutti ad abbonarsi»
...

 

Sarà un inizio di campionato senz’altro particolare per l’Ascoli, che avrà l’inusuale opportunità di partire con due sfide di fila tra le mura amiche. Nel weekend del 13-14 agosto i bianconeri ospiteranno la Ternana, l’ultima squadra incontrata nella regular season 2021-2022, mentre una settimana dopo sarà la Spal degli ex Maistro e Lupo a fare visita al “Del Duca”.

 

Bucchi (Foto Ascoli Calcio)

Tramite il sito ufficiale del club bianconero è arrivato il commento del nuovo allenatore dell’Ascoli, Cristian Bucchi, che ha sottolineato l’importanza di partire subito forte davanti al popolo del Picchio: «Iniziare con un doppio turno in casa è senz’altro una particolarità, che ci deve spingere a partire forte per sfruttare al meglio il fattore casalingo e la spinta del nostro pubblico. Nelle prime sei giornate avremo quattro incontri al Del Duca e, quindi, vogliamo che i tifosi ci diano una grande spinta, abbiamo bisogno di energia e di supporto spassionato».

 

La spinta del tifo bianconero passerà anche dal successo della campagna abbonamenti: «Invito i tifosi ad abbonarsi e a sostenerci fin da subito come hanno mostrato in occasione dell’amichevole di Amatrice. Faccio fatica a distinguere fra club neo promossi e non perché sono tante le squadre dal grande blasone. Sarà una Serie B bellissima, ci sono tante squadre forti e piazze importanti, sarà un campionato duro per tutti, anche per gli avversari. Ottobre e dicembre sono i due mesi col maggior numero di partite e, quindi, bisogna essere bravi ad arrivarci con un certo carico di entusiasmo, che solo i risultati sanno dare, e gestendo al meglio le risorse fisiche e mentali».

 

s.m.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X