Quantcast
facebook rss

Ascoli-Ternana, il Picchio ai nastri di partenza con entusiasmo in campo e fuori: «Vogliamo vivere una stagione in simbiosi»

SERIE B - Al via il 26° campionato cadetto della compagine bianconera con l'obiettivo di migliorare quanto fatto nella scorsa stagione. Attesi sugli spalti almeno 7.500 spettatori, in crescita nelle ultime ore anche gli abbonamenti venduti. Possibile chance dal 1' per Gondo, la carica di Bucchi: «Dobbiamo manifestare l'identità della nostra gente». Ambizione anche per gli uomini di Lucarelli e per i 900 tifosi rossoverdi al seguito. Arbitra Cosso, calcio d'inizio alle 20,45
...

La coreografia in occasione di Ascoli-Ternana dello scorso maggio (foto Ascoli Calcio)

 

di Salvatore Mastropietro

 

Dalla Ternana… alla Ternana. Il campionato dell’Ascoli – il 26esimo della propria storia nel campionato di Serie B – riparte domani sera, domenica 14 agosto alle ore 20,45, proprio contro l’ultimo avversario della scorsa regular season. Era il 6 maggio e sul terreno del “Del Duca” i bianconeri di Andrea Sottil superavano per 4-1 la compagine umbra davanti ad oltre 7.600 persone, conquistando il sesto posto in graduatoria e il diritto di giocare in casa la sfida playoff contro il Benevento (il cui epilogo negativo, tuttavia, resta una ferita impressa nell’ambiente).

 

L’esultanza al termine della scorsa regular season (foto Ascoli Calcio)

Rispetto a quel match alcune cose sono cambiate (il tecnico ed un paio di protagonisti in campo), ma tante altre restano immutate, a partire dall’entusiasmo del popolo del Picchio. Al momento tra abbonamenti e biglietti singoli venduti sono quasi 7.500 le presenze attese sugli spalti, compresi i 900 in arrivo da Terni. Ci sarà tempo fino al calcio di inizio anche per aderire alla campagna “Scorre nel sangue“, per la quale al momento non sono previste proroghe.

 

Sul campo si affronteranno due delle squadre che, insieme al Lecce poi promosso, avevano fatto meglio nella seconda parte dell’ultimo campionato. Entrambe hanno come obiettivo quello di migliorarsi e di contendere lo scettro delle prime otto posizioni alle tante corazzate che si sono presentate ai nastri di partenza della nuova Serie B. I due fumantini patron, Pulcinelli da una parte e Bandecchi dall’altra, hanno caricato non poco i due ambienti nelle ultime settimane. L’Ascoli spera di contare sull’energia positiva che il nuovo mister Cristian Bucchi ha cercato di tenere viva all’interno del gruppo. A ciò si aggiunge qualche variazione a livello di uomini (sono nove le facce nuove arrivate nel corso del calciomercato) e a livello tattico. Il 4-3-3 è il nuovo vestito con cui in partenza si presenteranno i bianconeri, che nel corso del precampionato e anche nel primo impegno ufficiale di una settimana fa sul campo del Venezia (2-3 in Coppa Italia) hanno raccolto sensazioni positive.

 

Cristian Bucchi (foto Ascoli Calcio)

Alla vigilia del match proprio Bucchi ha parlato ai microfoni della società, esprimendo tutta la propria carica in vista di una stagione che si preannuncia sicuramente impegnativa: «Abbiamo grande voglia di iniziare. Veniamo da 40 giorni di lavoro, un periodo di preparazione un po’ più corto rispetto agli altri anni, ma sarà una stagione anomala per tutti. Siamo curiosi e vogliosi di iniziare in maniera pimpante. L’esordio è in casa quindi vogliamo subito ritrovare attorno a noi quella passione con cui l’Ascoli ha chiuso lo scorso campionato. Siamo contenti del fatto che ci sia entusiasmo intorno alla squadra e che il nostro stadio sia pieno. Da una parte ci fa piacere e dall’altra ci responsabilizza, tutti insieme possiamo vivere una stagione in simbiosi. Giocheremo contro un gruppo forte che gioca insieme da tre anni, come noi anche la Ternana ha voglia di mettersi in mostra».

 

Gondo (foto Ascoli Calcio)

A livello di formazione, potrebbe trovare spazio fin da subito il nuovo arrivato Cedric Gondo: «Gondo potrebbe giocare dal primo minuto, ha lavorato poco con noi ma si è presentato in buona condizione grazie agli allenamenti svolti con la Cremonese. E’ una risorsa importante per noi ed è arrivato nella settimana in cui è assente Dionisi, siamo contenti di aver trovato un attaccante motivato e forte. Salvi è praticamente recuperato, ma viene da un problema che aveva avuto anche in passato quindi abbiamo preferito aspettare prima di rimetterlo in gruppo. Collocolo invece è a disposizione al 100%».

 

Non stanno mancando in queste ore anche i numerosi messaggi di incoraggiamento da parte del patron Massimo Pulcinelli: «Ci sentiamo spesso. Mi ha chiesto quello che ci eravamo già detti all’inizio, vuole vivere una stagione ricca di emozioni e in uno sport come il calcio questo è fondamentale. Noi speriamo di regalarne tante e positive, sono assolutamente allineato con lui. Dobbiamo manifestare la nostra identità, della società, della squadra, dell’allenatore e della nostra gente».

 

Botteghin (foto Ascoli Calcio)

Sul campo restano un paio di dubbi da risolvere per mister Bucchi. In difesa Giordano e Falasco si giocano la maglia da titolare per la casella di terzino sinistro al fianco di Donati, Botteghin e Bellusci. A centrocampo, invece, praticamente sicuri del posto Saric e Buchel, mentre il ballottaggio è tra Collocolo e Caligara. In avanti invece si verso il tridente formato da Lungoyi (in leggero vantaggio su Ciciretti), Gondo e Bidaoui. Nel caso in cui il nuovo arrivato non sia giudicato pronto per giocare dal primo, sarebbe il giovane arrivato dalla Juventus ad occupare il posto centrale nell’attacco a tre con Ciciretti sulla destra.

 

Questi tutti i convocati a disposizione per la gara di domani con i rispettivi numeri di maglia: 12 Bolletta, 13 Guarna, 1 Leali, 55 Bellusci, 33 Botteghin, 20 Donati, 54 Falasco, 21 Giordano, 5 Quaranta, 4 Simic, 77 Buchel, 8 Caligara, 18 Collocolo, 27 Eramo, 99 Fontana, 32 Giovane, 30 Saric, 26 Bidaoui, 10 Ciciretti, 17 De Paoli, 23 Falzerano, 15 Gondo, 7 Lungoyi, 29 Palazzino.

 

Capitan Dionisi (foto Ascoli Calcio)

LE PROBABILI FORMAZIONI

 

ASCOLI (4-3-3): Leali; Donati, Bellusci, Botteghin, Giordano; Saric, Buchel, Caligara; Lungoyi, Gondo, Bidaoui. Allenatore: Bucchi

 

TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli; Defendi, Capuano, Sorensen, Martella, Agazzi, Di Tacchio, Palumbo; Partipilo, Pettinari, Donnarumma. Allenatore: Lucarelli

 

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria (assistenti Macaddino di Pesaro e D’Ascanio di Ancona, quarto ufficiale Petrella di Viterbo, Var Abbattista di Molfetta, Avar Vecchi di Lamezia Terme)

 

Stadio: Del Duca, ore 20,45




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X