Quantcast
facebook rss

Samb, la vittoria di Chieti riconsegna al campionato una protagonista

SERIE D - Mister Alfonsi: Grande gruppo, forse ci eravamo montati la testa dopo il Montegiorgio e con il Cynthialbalonga. Ci sono state tante chiacchiere ma abbiamo lavorato come gruppo e i risultati si sono visti". Samb-Notaresco mercoledì 28 settembre alle 18,30
...

Esultanza rossoblù a Chieti

 

di Benedetto Marinangeli

 

(foto Sambenedettese Calcio)

 

Lo 0-3 di Chieti cancella d’un colpo solo le perplessità e i dubbi che tutti hanno avuto sulla Samb dopo la sconfitta interna con il Cynthialbalonga. Un passo falso che aveva già messo sulla graticola i calciatori ma soprattutto il tecnico Sante Alfonsi. Ed invece ecco la buona prestazione dell’Angelini condita da un tris di Reti (Lulli, Vita e Felix Arbacal) che hanno riacceso l’entusiasmo tra i tifosi e soprattutto ridato consapevolezza a tutta la squadra.

 

Visi e Alfonsi

Giustamente Sante Alfonsi getta acqua sul fuoco e la sua analisi nel dopogara è schietta e senza fronzoli: «Forse ci eravamo montati la testa dopo la partita di Civitanova con il Montegiorgio e con il Cynthialbalonga non abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Una gara che si è servita da lezione. Nel corso della settimana abbiamo lavorato molto bene e da una situazione del genere se ne esce solo se si è una grande squadra e soprattutto un grande gruppo, anche perché di chiacchiere in questi giorni ne sono fatte tante, forse anche troppe. Però va bene così, abbiamo lavorato, ci siamo chiusi in noi stessi con il gruppo, abbiamo lavorato molto bene e i risultati si sono visti».

 

Anche le novità in formazione presentate da Alfonsi hanno dato buoni frutti. A partire nel ridare fiducia al giovane estremo difensore Berti dopo l’infortunio del Riviera che ha determinato la seconda rete del Cynthialbalonga. E poi ecco gli inserimenti del giovane Murati sulla corsia destra difensiva e di Tassi a dettare i ritmi della manovra al posto di un Angiulli non ancora al top della condizione.

 

«Angiulli – è sempre Alfonsi che parla – è un nostro punto di riferimento ma deve tornare un po’ in condizione. Abbiamo tanti ragazzi che possono giocare e sono tutti importantissimi per la squadra. Contro il Chieti tutti hanno fatto bene. Con il passare delle partite tanti calciatori entreranno in condizione ed io dovrò essere bravo a capire chi sta meglio in quel momento».

 

Importante anche il rientro di Lulli e soprattutto la prestazione di Proia che sta diventando un elemento imprescindibile dello scacchiere rossoblù. Ma ora il successo sul Chieti deve trovare conferme. A partire dalla prossima gara interna con il Notaresco allenato dall’ex rossoblù Tiziano De Patre. Domenica 25 settembre il campionato di serie D riposa con le partite che si disputeranno mercoledì 28. Con il Notaresco si giocherà alle 18,30. E’ stato infatti ufficializzato l’orario. In questo modo si permetterà ad abbonati e da chi vorrà seguire i rossoblù al Riviera di poter essere presenti.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X