facebook rss

#CdaCasa #Cvediamopresto:
Marotta e Volpicelli
“giocano” Vicenza-Samb
con la campagna social

CORONAVIRUS - Sfida di palleggi tra i due attaccanti: "Distanti ma uniti", un messaggio di coraggio e vicinanza che i calciatori e i club di Serie C lanciano ai tifosi. I rossoblù riprenderanno ad allenarsi venerdì 20 marzo

di Benedetto Marinangeli

La Samb riprenderà ad allenarsi venerdì 20 marzo. In un primo momento Rapisarda e compagni avrebbero dovuto ricominciare la preparazione martedì prossimo ma poi il club del Riviera delle Palme si è accodato all’accordo tra Lega Pro e Assocalciatori e quindi ecco lo slittamento della data.

Volpicelli

Intanto, però, sui social, si è giocata Vicenza-Samb. La partita si sarebbe dovuta disputare domani ed invece ecco che Emilio Volpicelli e Alessandro Marotta ha messo in rete una history sui rispettivi profili social, riportata dal sito ufficiale del club del Riviera delle Palme. I due attaccanti, rigorosamente con addosso le maglie delle rispettive sqaudra, hanno palleggiato in contemporanea e poi è stato Marotta a prendere per primo la parola: «Samb, ci vediamo presto, vinceremo noi. Distanti ma uniti». Immediata la risposta di Volpicelli che a piedi nudi addomesticava  la sfera: «Distanti ma uniti, ci vediamo presto». E questo il calcio ai tempi del coronavirus, con lo stop di tutti i campionati.

L’iniziativa rientra nella campagna social #CdaCasa #Cvediamopresto con le “partite” a distanza dei giocatori delle squadre di Lega Pro direttamente dalle loro case. Come hanno fatto Volpicelli e Marotta, un calciatore indossa la maglia del proprio club, palleggia tra salotto e cucina, e lancia la sfida a un collega della squadra contro cui avrebbe dovuto giocare in queste ore. È un messaggio di coraggio e vicinanza che i giocatori della C e i team lanciano ai tifosi attraverso pagine e profili ufficiali Lega Pro su Facebook, Twitter e Instagram. C’è un’altra “gara” che stanno conducendo i club della C. In questo caso non ci sono sconfitti, ma solo vincitori. Infatti Continuano e crescono le adesioni alla campagna di raccolta fondi per gli ospedali, lanciata dalla C ai suoi club.

«Grazie ai nostri club e ai loro giocatori – spiega Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro – per quanto hanno fatto e stanno facendo in termini di aiuti concreti nell’emergenza. La C, grazie a tutti coloro che ne fanno parte, è una grande squadra e una famiglia».

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X