Quantcast
facebook rss

La prima settimana
dopo il lockdown:
Eleonora Balestra
della “Pasticceria Angelo”
(Le foto)

RIAPERTURE - Lunedì 18 maggio è stato il primo nuovo giorno lavorativo post blocco causa Covid-19. Tanti commercianti sono tornati dietro al bancone per riorganizzare il locale e far ripartire le attività secondo i nuovi protocolli di sicurezza dopo i due mesi di chiusura. Andrea Pietrzela e Simone Corradetti hanno raccolto le testimonianze degli operatori. Ecco com’è andata.
...

La pasticceria “Angelo – Zeneat” (Foto Andrea Vagnoni).

Gel disinfettante all’ingresso, segni e simboli colorati a terra per indicare alla clientela il percorso da seguire, un ingresso adibito a sola entrata e un altro a sola uscita.

Stop al servizio al tavolo e accesso vietato agli animali.

Al ritorno nella Pasticceria Angelo-Zeneat dopo due mesi, abbiamo trovato un locale trasformato e totalmente rinnovato per garantire la massima sicurezza.

«In realtà non ci siamo fermati mai, ci siamo inventati la consegna a domicilio ed un servizio di drive – ci spiega la proprietaria Eleonora Balestra – ma oggi il flusso di clientela è minore, gli incassi quotidiani sono stati il 15-20% del totale rispetto a prima.

Purtroppo tanti dei 30 dipendenti totali, per il momento, sono dovuti restare a casa.

Ci impegniamo molto per garantire le distanze e una sanificazione continua: il paradosso è che in questi giorni si pensa più alle regole da rispettare che al lavoro vero e proprio».

Ma la cosa si nota: la Pasticceria Angelo -Zeneat è uno dei locali più riorganizzati e rinnovati che abbiamo incontrato.

FOTOGALLERY DI ANDREA VAGNONI

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X