Quantcast
facebook rss

È venerdì e piove:
la stagione balneare
può solo migliorare (Foto e video)

SAN BENEDETTO - Inizio ufficiale di stagione al ritmo del Covid-19 e del brutto tempo. Che estate sarà? Dal “andrà bene” al “peggio sarà difficile”, fino a “speriamo di arrivare a settembre”. Tra i titolari dei bagni, le previsioni lasciano spazio a ogni interpretazione
...

Teresa e Giuseppe Rosetti (Bagni da Giulio)

video, foto e testo di Epifanio Pierantozzi

Stagione bagnata, stagione fortunata. Fosse vero, sarebbe una pacchia.

Infatti, se non fosse bastato che è venerdì, l’apertura ufficiale delle spiagge (a pagamento, per le libere ci vorrà ancora un po’) ha coinciso con tempo nuvoloso al mattino e pioggia – forse sono le lacrime dei bagnini! – dal primo pomeriggio. Insomma: ombrelli più che ombrelloni.

Lavori in corso sulla spiaggia di Grottammare

Si inizia il giro dal lungomare sud di Grottammare. Qui si sonnecchia, con qualche ombrellone in spiaggia ma senza traccia di lettini o sdraio. Tra le poche cose che si muovono le due grandi ruspe che, tra il Beluga Beach e il Corallo, nella spiaggia libera trasportano sabbia dal mare verso gli chalet.

A San Benedetto, con tempo che sconsiglia le mamme dall’andare al mare, ma non certo a non uscire, nel prato alla foce dell’Albula un bel “mucchietto” di bambini cerca di socializzare, con le mamme che sorvegliano dalle panchine. 

Ruspe in azione a Grottammare

«Lavoriamo con i sambenedettesi da quando avevamo i casotti di legno, e c’era mia madre ‘La Stellina’. Così è vero che abbiamo dovuto ridurre gli ombrelloni da un quarto, ma non abbiamo problemi. Dei vecchi clienti locali hanno confermato la stagione quasi tutti. Dei forestieri non abbiamo notizie, specialmente dai milanesi».

Teresa Rosetti, che gestisce il Bagno n. 3 da Giulio, non pensa già più agli ombrelloni che mancano, ma “disegna” su un grande foglio la disposizione dei rimasti e come accontentare le famiglie che hanno fatto la storia estiva del bagno.

Al Sud-Est si lavora in spiaggia: si apre sabato 30 maggio

Si prosegue verso sud, ma il maltempo ha la meglio e non pochi chalet sono chiusi, anche se in spiaggia si lavora a sistemare, metro alla mano, gli ombrelloni. 

«Non sappiamo come sarà la stagione. I locali sembrano non voler rinunciare alla spiaggia, ma di quelli che vengono in vacanza, specialmente ad agosto, per ora non abbiamo molte conferme. Quando chiamano la prima cosa si informano su come ci siamo attrezzati, e poi prendono tempo. Molti non sanno ancora se andranno in vacanza».

Ombretta Cornacchia, dei mitici (grazie all’illustre cliente Andrea Pazienza) bagni “Sud-Est”, non fa previsioni: anche senza una cinquantina di ombrelloni sarà dura aprire quelli che restano senza i villeggianti.

La spiaggia di San Benedetto vsta dalla foce dell’Albula: ombrelloni chiusi e ruspa

«Ci stiamo attrezzando, anche perché apriamo domani. A posto dei due campi di beach-tennis e beach-volley abbiamo messo gli ombrelloni, mentre sul campo di calcetto abbiamo sistemato i giochi per i più piccoli. Ora aspettiamo e vediamo come va».

Mentre stiamo parlando dall’altoparlante ecco: «Sono il sindaco Pasqualino Piunti, e questo è il primo giorno di apertura delle spiagge e l’inizio della stagione…».

Certo, fare gli auguri a una spiaggia vuota non è il massimo, ma può solo migliorare.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X