Quantcast
facebook rss

Covid: ancora tanti contagi nel Piceno,
Riccardo Pela rimane in corsia

EMERGENZA CORONAVIRUS - E' stato rinnovato per tre mesi il contratto all'ex primario in pensione che già a marzo scorso aveva risposto all'appello dell'Area Vasta 5, insieme con altri colleghi. Sarà potenziato anche il Sisp. L'aggiornamento del Gores
...

 

Continua l’impennata dei contagi. E quindi di richieste di assistenza e ricovero nel Piceno, dove secondo il Gores i nuovi positivi oggi, 29 ottobre, sono 92. Di tutta risposta la Sanità pubblica va avanti nell’azione di potenziare il personale in forza ai servizi in questo momento più in affanno.

Riccardo Pela

Dopo il conferimento di incarico temporaneo a 7 giovani medici (leggi qui), con determina del 27 ottobre, del direttore di Area vasta 5 Cesare Milani, è sta rinnovato il contratto ad uno dei medici in pensione che a marzo aveva risposto – come pure altri colleghi – alla chiamata di rientrare in servizio per fronteggiare l’emergenza Covid (leggi qui).

Si tratta dell’ex primario di Pneumologia Riccardo Pela.

Ecco cosa si legge nella determina: «Considerata l’impossibilità, ad oggi, di reperire unità del profilo professionale di dirigente medico della disciplina di Malattie dell’Apparato Respiratorio attraverso graduatorie vigenti di avvisi e concorsi pubblici, si è ritenuto necessario instaurare un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa con il suddetto medico, stante l’urgenza di potenziamento delle equipes di assistenza e di quelle preposte ad operazioni di screening e sorveglianza nell’ambito della situazione di emergenza in atto, a decorrere dal 27 ottobre al 31 gennaio 2021».

Sarà potenziato anche il servizio Igiene e Sanità pubblica, sotto organico di 3 persone. I primi di ottobre era stato emanato un avviso di selezione, «per titoli e colloquio, per assunzioni a tempo determinato di dirigenti medici della disciplina di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica».

In tre hanno risposto, tra cui un medico specializzato e 2 specializzandi al terzo anno. Tutte e tre le figure sono state ritenute ammissibili alla selezione dalla commissione presieduta dal direttore del Sisp Claudio Angelini.

Per il Gores, nelle Marche nelle ultime 24 ore sono stati testati 3915 tamponi: 2372 nel percorso nuove diagnosi e 1543 nel percorso guariti (un rapporto positivi/testati del 28,9%).

I positivi sono 686 nel percorso nuove diagnosi (205 nella provincia di Macerata, 158 nella provincia di Ancona, 62 nella provincia di Pesaro-Urbino, 146 nella provincia di Fermo, 92 nella provincia di Ascoli Piceno e 23 da fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (81 casi rilevati), contatti in setting domestico (114 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (228 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (19 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/divertimento (27 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (10 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (14 casi rilevati), screening percorso sanitario (5 casi rilevati), rientro dall’estero (Bangladesh: n. 2 casi); per altri 186 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

m.n.g.

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X