facebook rss

Offida piange
il geometra Leo Seghetti
portato via dal Covid

OFFIDA - Stimato e ben voluto da tutti, è morto all'ospedale di San Benedetto. Giovedì 14 gennaio (ore 15) l'ultimo saluto nella chiesa della Collegiata in Piazza del Popolo
Print Friendly, PDF & Email
 

Leo Seghetti

di Simone Corradetti
Offida piange la scomparsa del geometra Leo Seghetti deceduto ieri, 12 gennaio, all’ospedale “Madonna del soccorso” di San Benedetto, dopo aver contratto il Covid da alcuni giorni (è uno dei 18 decessi registrati nelle Marche nelle ultime 24 ore).
Seghetti, 86enne, era stimato e ben voluto da tutti, molto conosciuto in paese per la sua storica agenzia assicurativa in centro, e per la lunga esperienza amministrativa in Comune, tanto da raccontare sempre i valori veri della vita ai giovani che si fermavano a parlare con lui per le vie cittadine. Una vita sempre a disposizione della collettività che lo ricorda commossa, e non si aspettava una morte così repentina.
Domani, giovedì 14 gennaio, alle ore 15, l’ultimo saluto nella chiesa della Collegiata in Piazza del Popolo. 
Anche il sindaco di Offida Luigi Massa, ha voluto esprimere la sua «profonda tristezza, e vicinanza alla famiglia da parte di tutta la collettività offidana». 
Pezzi di storia e di uomini che se ne vanno fisicamente, ma che hanno lasciato il segno, e un bel messaggio di speranza alle generazioni future.
Sul fronte dell’emergenza Coronavirus, ci si affida alla buona volontà dei cittadini per limitare il contagio, ed uscire prima possibile dalla pandemia.


Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X