facebook rss

Covid, super emergenza a Fermo:
20 pazienti ospitati
ad Ascoli e San Benedetto

CORONAVIRUS - Area Vasta 5 accoglie immediatamente la richiesta di aiuto, dopo il focolaio scoppiato al "Murri". Altri pazienti trasferiti nel Maceratese. Tutto il sistema sanitario marchigiano è in un momento di grande difficoltà. Il senatore Verducci chiede alla Regione di utilizzare il Covid Center di Civitanova e altro personale

L’ospedale “Mazzoni” di Ascoli

Sono una ventina i malati Covid, provenienti dall’ospedale “Murri” di Fermo che si trova in stato di emergenza, ospitati tra gli ospedali “Mazzoni” di Ascoli e “Madonna del Soccorso” di San Benedetto. L’Area Vasta 5 ha immediatamente accolto la richiesta di aiuto lanciata dal direttore dell’Area Vasta 4, Licio Livini, come ha fatto anche l’Area Vasta 3 di Macerata.

Nel reparto di “Medicina 2” del Murri, purtroppo, si è creato un grosso focolaio con 13 pazienti e 11 sanitari contagiati. Aumenti, nel corso delle ore, anche nei reparti di Chirurgia e Ortopedia.

Per la verità è da alcuni giorni che gli ospedali del Piceno stanno ospitando malati provenienti da Fermo e dislocolati, secondo la loro situazione medica, nei vari reparti tra Terapia Intensiva, Semintensiva e Malattie Infettive.

L’operazione, a quanto emerge, è sotto controllo. Nella speranza, naturalmente, che la provincia di Ascoli continui ad essere, nel panorama regionale, la meno colpita delle Marche per quanto riguarda l’accertamento dei nuovi positivi. Purtroppo, al di là del caso del “Murri” di Fermo, il coronavirus sta mettendo a dura prova il sistema sanitario marchigiano nella sua totalità.

L’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto

Difronte alla nuova emergenza, il senatore Francesco Verducci (Pd), vice presidente della commissione cultura, ha chiesto alla Regione di intervenire immediatamente.

«Primo problema: manca il personale. La Regione Marche – ha affermato – dia risposte immediate come già fatto dalla giunta dell’Emilia Romagna e permetta l’utilizzo sui territori dei giovani medici che stanno svolgendo in Ancona il corso di formazione per Medicina Generale e autorizzi i medici specializzandi a fare ore di tirocinio negli ospedali territoriali in difficoltà. Altro problema parallelo: rendere accessibili i reparti di Medicina Covid in ottica regionale».

«L’ospedale Covid di Civitanova Marche, per quanto riguarda le terapie intensive, e i reparti di medicina Covid e malattie infettive di Macerata, San Benedetto e Ascoli Piceno, vengano resi accessibili in modo da permettere all’ospedale di Fermo di uscire dall’emergenza. La situazione di criticità che oggi vivono gli ospedali di Fermo e Urbino – continua – può colpire altri ospedali. Per questo serve attivare la rete regionale. Non può esserci a Fermo nè in alcun altro ospedale delle Marche una situazione di blocco a danno dei pazienti e dei Pronto Soccorso, in particolare le persone che soffrono patologie oncologiche o hanno bisogno di interventi chirurgici».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



11 commenti

  1. 1
    Saura Ibetti il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Ma quello di civitanova che fine ha fatto?

  2. 2
    Maria Teresa Corradetti il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Saura Ibetti forse mancherà il personale…ma si dovevano preparare già da tempo dato che siamo sempre in emergenza. Il covid center è stato realizzato per la pandemia..ora non vedo il perché della loro lentezza per farlo attivare .

  3. 3
    Simone D'Angelo il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Maria Teresa Corradetti il COVID center funziona ci sono più di 60 pazienti ricoverati

  4. 4
    Simone D'Angelo il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Tornano a salire i ricoveri, +15 in un giorno: 8 in terapia intensiva

  5. 5
    Maria Teresa Corradetti il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Non lo sapevo …

  6. 6
    Antonella Capriotti il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Ma Civitanova???? Funziona o no???

  7. 7
    Manuela Marcucci il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Antonella Capriotti a Civitanova vanno i malati gravi che necessitano di rianimazione. Attualmente ne ospita circa 35.

  8. 8
    Natalini Maurizio il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Siamo l’unica provincia d Italia ad non avere un ospedale

  9. 9
    Rolando Mariani il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    La scelta sbagliata della giunta regionale di non fare ospedali covid, ha diffuso l’infezione su moltissimi ospedali, come al Murri di Fermo!
    Ed ora rischia anche Ascoli

  10. 10
    Michela Baraschi il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Rolando Mariani ricordiamo anche che fermo ha ospitato i primi positivi di AV5 andando in prima linea pur non avendo 2 ospedali come la provincia Picena noi abbiamo fatto il dovuto

  11. 11
    Natalini Maurizio il 12 Gennaio 2021 alle 8:26

    Ospedale di vallata

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X