facebook rss

Ascoli, Sottil concede
tre giorni di riposo
La zona playout
resta ad un punto

SERIE B - Lo 0-0 con la Cremonese è il quarto risultato utile consecutivo per i bianconeri. Rammarico per le occasioni non sfruttate e l'apporto negativo fornito dalle sostituzioni. Gli allenamenti riprendono martedì. La sosta permetterà di recuperare uomini ed energie in vista del rush finale e della cruciale sfida di Cosenza del 2 aprile

di Salvatore Mastropietro

All’indomani della sfida casalinga contro la Cremonese, terminata sul risultato di 0-0, c’è un misto di sensazioni in casa Ascoli. Da una parte c’è un po’ di rammarico per non aver sfruttato l’occasione di dare continuità alla bella vittoria di Pescara. Dall’altra, c’è comunque soddisfazione per aver allungato a quattro partite la striscia di risultati utili consecutivi. Dopo il periodo di appannamento, culminato con le brutte sconfitte casalinghe contro Salernitana e Pisa, i bianconeri si sono rialzati ed hanno dimostrato di essere tutti sul pezzo.

Andrea Sottil

Nel post partita mister Sottil non ha comunque nascosto un minimo di delusione per l’apporto negativo fornito dai cambi effettuati nella ripresa. L’arma delle cinque sostituzioni, spesso risultata decisiva in senso positivo in altre gare della sua gestione, stavolta ha peggiorato l’inerzia del match, che nel momento del doppio cambio Parigini-Cangiano per Bidaoui-Sabiri era nettamente a favore dei bianconeri. La stessa cosa è avvenuta con l’inserimento di Federico Dionisi, che nei venti minuti giocati ha lasciato il segno solo con un’ingenua ammonizione (la quinta stagionale) che gli costerà anche un punto di squalifica.

Il momento dell’ammonizione di Dionisi

La lotta salvezza, che riprenderà dopo la sosta per le nazionali in programma per il prossimo weekend, si preannuncia molto accesa. La squadra di Sottil, al netto dei segnali positivi, dovrà fare di più in un periodo che non ammette errori. Bisognerà prepararsi fisicamente e mentalmente, sfruttando al meglio sia i giorni di riposo sia i giorni di lavoro sul campo. Il tecnico piemontese ed il suo staff hanno concesso proprio per questo tre giorni di pausa al gruppo, prima di riprendere ad allenarsi nella giornata di martedì. Il prossimo match stagionale, valevole per la dodicesima giornata di ritorno, è in programma venerdì 2 aprile alle ore 15 sul campo del Cosenza.

Si riprenderà, dunque, da una sfida salvezza a dir poco cruciale. Per la squadra calabrese sarà il secondo scontro diretto di fila dopo quello disputato oggi, sabato 20 marzo, contro la Reggiana. Rossoblu e granata hanno dato vita oggi ad una gara intensa e nervosa, terminata – come spesso succede in questi casi – sul risultato di parità. La classifica è restata, dunque, sostanzialmente invariata rispetto a qualche giorno fa, con l’Ascoli che al momento sarebbe retrocesso da terz’ultimo in classifica e le due squadre sopracitate che si giocherebbero la salvezza ai playout. La classifica è comunque cortissima ed i rapporti di forza possono cambiare rapidamente. L’importante sarà, dunque, farsi trovare pronti alla ripresa.

Serie B: per l’Ascoli non cambia nulla, è sempre terzultimo




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X