facebook rss

Ascoli, al “Del Duca” un altro match bollente:
con il Cittadella può essere decisivo

SERIE B - Con una serie di combinazioni il Picchio potrebbe festeggiare la salvezza già domani. Ci sarà, però, da superare una delle squadre più ostiche del campionato. Sottil, squalificato, ritrova Brosco e Buchel e si affida alle proprie certezze. Venturato: «Affrontiamo una formazione di valore». Arbitra Rapuano, calcio d'inizio alle 14

 

di Salvatore Mastropietro

L’esultanza dei bianconeri al “Granillo” di Reggio Calabria

Il periodo più importante della stagione è cominciato da ormai diverse settimane, ma ora in casa Ascoli è arrivato il momento decisivo. Domani, venerdì 7 maggio alle ore 14, la squadra bianconera avrà a disposizione – in caso di una serie di combinazioni – il primo match point salvezza nella gara casalinga contro il Cittadella. I cinque risultati positivi consecutivi (4 vittorie e un pareggio) arrivati nelle ultime cinque partite hanno permesso alla compagine di Sottil di poter diventare padroni del proprio destino e di partire da una posizione di relativo vantaggio rispetto alle dirette concorrenti. L’euforia è sicuramente tanta in tutto l’ambiente, ma proprio in questo momento è vietato abbassare la guardia.

Di fronte l’Ascoli troverà un avversario tradizionalmente ostico come il Cittadella, che all’andata condannò Sottil alla prima sconfitta sulla panchina bianconera dopo un inizio sprint. La squadra veneta è attualmente sesta in campionato ed ha già blindato la qualificazione ai playoff, ma non vorrà mollare la presa considerando l’importanza di conquistare il miglior piazzamento possibile in classifica. Sarà vietato, dunque, sottovalutare l’impegno con la formazione di Venturato, che andrà affrontata dal Picchio con la stessa carica agonistica mostrata negli ultimi profittevoli impegni.

Sottil non sarà in panchina per squalifica

QUI ASCOLI – Il tour de force imposto dal calendario ha di fatto costretto la squadra bianconera ad un solo giorno di allenamento effettivo, se si esclude quella di defaticamento svolta ieri. Gli spartiti tattici, tuttavia, sono ormai ben collaudati dagli uomini di mister Sottil, che – come ormai consuetudine – hanno cominciato il ritiro con una giornata d’anticipo. Il tecnico piemontese non potrà essere in panchina al “Del Duca” per il turno di squalifica comminato dopo l’espulsione subita a Reggio Calabria. Potrà, però, sorridere per il rientro di due pedine fondamentali come Riccardo Brosco e Marcel Buchel.

Brosco rientrato dalla squalifica

Il capitano bianconero è pronto a riprendere il suo posto al centro della difesa al fianco di Avlonitis con Pucino e Kragl sugli esterni bassi. Il centrocampista del Liechtenstein tornerà in cabina di regia, mentre come mezzali Saric e Caligara si attendono una riconferma. Non dovrebbe esserci alcun cambiamento rispetto alle ultime due partite, invece, per quanto riguarda il reparto offensivo. Sabiri, in grande spolvero dopo il gol da cineteca siglato al “Granillo”, assisterà la coppia Dionisi-Bajic, con quest’ultimo attualmente in vantaggio nel ballottaggio con Bidaoui.

In tutto sono 26 i calciatori convocati per la sfida di domani. Rientra a disposizione dall’infortunio Adrian Stoian, mentre resta out il terzino Simone Pinna: Leali, Sarr, Venditti, Avlonitis, Brosco, Cacciatore, Corbo, D’Orazio, Kragl, Pucino, Quaranta, Buchel, Caligara, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric, Bajic, Bidaoui, Cangiano, Charpentier, Dionisi, Parigini, Simeri, Stoian.

Venturato, allenatore del Cittadella

QUI CITTADELLA – La formazione di Roberto Venturato ha ormai conquistato l’ennesimo approdo ai playoff delle ultime stagioni. Un traguardo sempre sorprendente per una società piccola, che continua a raggiungere grandi traguardi nonostante le spese quasi irrisorie rispetto a quelle delle dirette concorrenti. I veneti vogliono concludere al meglio la propria regular season su un campo, quello del “Del Duca”, in cui sono arrivati ben 4 successi su 9 precedenti totali.

Venturato, tecnico dei granata, ha fatto i complimenti ai suoi per l’obiettivo raggiunto, ma li ha messi in guardia dai pericoli della trasferta di domani: «C’è una gioia immensa, ma dobbiamo rimanere con la testa giusta. L’Ascoli domani si giocherà tantissimo e noi dobbiamo riuscire a stare dentro ad una gara del genere. Loro hanno una rosa di assoluto valore nonostante stia lottando nella parte bassa della classifica. Noi proveremo a giocare il nostro solito calcio come sappiamo fare».

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl; Saric, Buchel, Caligara; Sabiri; Bajic, Dionisi. Allenatore: Baroncelli.

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Ghiringhelli, Perticone, Adorni, Donnarumma; Proia, Iori, Rosafio; Baldini; Tsadjout, Beretta. Allenatore: Venturato.

Arbitro: Rapuano di Rimini (assistenti Affatato di VCO e Di Gioia di Modena, quarto ufficiale Illuzi di Molfetta).

Stadio: Del Duca, ore 14.

Serie B: giochi apertissimi a 180 minuti dallo stop

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X