Quantcast
facebook rss

Samb: pausa di riflessione,
torna in ballo Franco Zavaglia

SERIE C - L'ex procuratore di Totti si è incontrato con Renzi a Roma. Ma in ballo per il ruolo di direttore tecnico ci sono anche Danilo Pagni e Alfonso Morrone. Da definire la posizione di Stefano Colantuono, Dario D'Ambrosio vicino alla Viterbese
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

In casa Samb è il momento della riflessione. Numerosi gli appuntamenti e gli incontri avuti dal presidente Roberto Renzi per la costruzione del nuovo staff tecnico. Acquisito il titolo sportivo della società fallita, la nuova dirigenza sta preparando tutti gli incartamenti necessari per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C. La fideiussione a garanzia di 350.000 euro ed i 50.000 euro di tasse gara da presentare entro il 28 giugno. Allo stesso tempo Renzi ed i suoi soci Roberto Colucci e l’architetto Claudio Giustini stanno intensificando i contatti per dare un volto nuovo alla compagine societaria. Il primo tassello da completare è quello relativo al direttore tecnico.

Stefano Colantuono

Resta il fatto che comunque, la Samb può vantare sempre un importante appeal. E’ rientrato in gioco Franco Zavaglia che mercoledì sera si è incontrato con il presidente Renzi e i suoi soci. L’ex procuratore di Totti ha illustrato il programma che ha in mente per il club del Riviera delle Palme. Ora sarà la triade rossoblù a dovere prendere una decisione. La dirigenza sta trovando un profilo che sappia gestire una pizza importante come quella di San Benedetto.

In alternativa a Zavaglia ecco la figura di Danilo Pagni ex diesse di Salernitana, Ternana, Sorrento, Gallipoli e Ternana nonché collaboratore collaboratore di Chievo e Milan. Ci sarebbe, poi, anche Alfonso Morrone ex direttore generale di Potenza, Fondi, Piacenza e Pro Piacenza ma attualmente con un altro anno di contratto con il Carpi. Dello staff tecnico farà parte anche l’ex rossoblù Italo Schiavi che potrebbe ricoprire il ruolo di capo degli osservatori.

Da definire la posizione di Stefano Colantuono legato alla Samb da un contratto quinquennale. Non si sa se se il presidente Renzi gli chiederà di sedersi sulla panchina della Samb, ma di certo la posizione del trainer romano – ma sambenedettese d’adozione – grava pesantemente sul bilancio del club del Riviera delle Palme.

E proprio sul fronte allenatore, dopo la firma di Paolo Montero con il San Lorenzo (Serie A argentina), i nomi che circolano sono sempre gli stessi. Massimo Pavanel corteggiato però anche in B da Spal e Chievo e Gaetano D’Agostino nella passata stagione protagonista di una positiva stagione con il Lecco. Tutto, comunque, dipenderà dallo staff societario. Prima, infatti, si scelgono i dirigenti e poi gli allenatori.

Per quanto riguarda, infine i calciatori, i rossoblù sotto contratto sono in attesa di incontrarsi con i vertici della società per conoscere il loro futuro. Il difensore Dario D’Ambrosio è dato vicinissimo alla Viterbese mentre per fine prestito rientreranno alla Samb i centrocampisti Ludovico Rocchi dal Ravenna e Manuele Malotti dal Novara.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X