Quantcast
facebook rss

Samb, rinvio per la gara
di Coppa Italia con il Notaresco:
4 casi di positività nel club abruzzese

SERIE D - Per gli abruzzesi allenamenti singoli fino a mercoledì, poi il giorno successivo nuovi tamponi. La squadra potrà concentrarsi sulla sfida di campionato di domenica a Vasto contro l'undici allenato dall'ex Fulvio D'Adderio
...

di Benedetto Marinangeli

Manca solo l’ufficialità, ma Samb-Notaresco, partita di Coppa Italia di serie D in programma mercoledì al “Riviera delle Palme”, può considerarsi già rinviata. Nella squadra abruzzese ci sono infatti quattro casi di positività al Covid (tanto che è stata rinviata la gara di campionato di ieri col Matese).

Mister Antonioli

Allenamenti singoli fino a mercoledì, poi il giorno successivo nuovi tamponi. La Samb dunque potrà concentrarsi sulla sfida di campionato di domenica a Vasto contro la formazione abruzzese diretta dall’ex Fulvio D’Adderio che rappresenta una tappa importante per il futuro rossoblù.

Il presidente Renzi nella conferenza stampa di domenica sera è stato esplicito: «Anche in caso di arrivo al primo posto a pari merito, la stagione sarà fallimentare». Ecco quindi che la dirigenza non si nasconde dietro ad un dito ed ha espressamente chiesto ad Antonioli di provare a compiere un vero e proprio miracolo calcistico. Sono undici i punti da recuperare alla capolista Atletico Fiuggi con la formazione rossoblù che resta ancora impelagata nei bassifondi della classifica.

Angiulli da valutare per Vasto

Il tecnico rossoblù, però, non è nuovo ad imprese del genere. Sulla panchina del Ravenna, infatti, recuperò dieci punti di svantaggio dalla prima della classe per poi approdare in serie C.  In soli cinque giorni Antonioli è riuscito a dare una nuova fisionomia alla Samb. Il tecnico l’aveva detto, la prima cosa da migliorare è la fase difensiva e nelle ultime due gare compresa la Coppa Italia la porta rossoblù è rimasta inviolata. Il tandem Zgrablic-Varga ha dato sufficienti garanzie ed anche la costruzione da dietro ha iniziato a dare i primi segnali di miglioramento. Ma c’è ancora tanto da lavorare ed Antonioli lo sa bene.

La cosa fondamentale, al momento, è quello di recuperare gli infortunati che sono tanti. A partire da Lulli e Ferri Marini che si sono recati a Cremona per delle visite specialistiche. In settimana si saprà quali saranno i tempi di recupero. Sulla via della guarigione anche il baby Fabretti, mentre Cum è praticamente fuorigioco per tutta la stagione. Da valutare anche in prospettiva Vasto le condizioni di capitan Angiulli che è uscito per leggero affaticamento muscolare.

Insomma i problemi da risolvere ci sono ma l’esperienza di Antonioli rappresenta senza dubbio quel quid in più che è mancato con Donati. Inanellare una lunga serie di risultati positivi è l’unica condizione per poter cullare sogni di gloria. Ma ad oggi l’obiettivo numero uno è solo quello di uscire dalla zona retrocessione.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X