Quantcast
facebook rss

Samb, il dg Faccioli fa il punto:
«Stiamo lavorando
per uscire dalla crisi»

SERIE D - Il dirigente rossoblù: «Non pensavamo di ritrovarci in questa condizione, ma sapete bene che dal 24 settembre abbiamo iniziato a giocare il 29 e poi ogni tre giorni. Non è un attenuante, e qualche errore si può commettere. Dal mercato cercheremo di ottenere il massimo per poter fare il campionato dovuto e dare soddisfazioni a tifosi e proprietà»
...

Vertice rossoblù

 

di Benedetto Marinangeli

 

La presentazione ufficiale di Mattia Frulla e Lorenzo Zanazzi è stata anche l’occasione per un confronto tra il diggi Luca Faccioli e gli organi di informazione in un periodo estremamente delicato per la Samb ed alla vigilia di un march casalingo delicato come quello con il Castelnuovo.

L’allenatore Antonioli

«Non pensavamo di ritrovarci in questa condizione –inizia così Faccioli la sua analisi– ma  sapete bene che dal 24 settembre abbiamo iniziato a giocare il 29  e poi ogni tre giorni. Non è un attenuante  e qualche errore si può commettere in queste condizioni in quanto il mercato era chiuso e bisognava anche prendere gli under. Le intenzioni della società restano quelle di fare un campionato importante anche se adesso è difficile pensarlo».

«Nessuno di noi –aggiunge il diggi rossoblù- si aspettava di avere così pochi punti, ma nel mercato invernale faremo i dovuti correttivi per tirarci fuori da questa situazione. Inutile fare proclami, l’aspetto tecnico è il più deludente ed è quello che si evidenzia di più ma il progetto della società resta  importante».

Il dg Faccioli

Sul calcio mercato ecco il Faccioli pensiero:«Stiamo operando celermente e a fari spenti. Queste due prime mosse (Frulla e Zanazzi, ndr) non sono banali perché questi ragazzi arrivano da società in posizione migliore della nostra. Chiaro che se eravamo primi saremmo stati agevolati dalle operazioni di mercato, ma San Benedetto è ambita per il livello della piazza, dello stadio, della stampa. Sappiamo che ad oggi il campionato è stato deludente ma sappiamo anche come poterne uscire, senza fare proclami. Gli errori sono dovuti alla fretta di allestire un organico competitivo in una piazza esigente e quindi ne abbiamo commesso qualche di troppo dovuto alla mancanza di tempo».

Il ds Sabbadini

Faccioli ci tiene, poi, a precisare, le voci di un confronto acceso con il tecnico Mauro Antonioli. «Sui giornali sono uscite cose non veritiere. Io non ho bisticciato con nessuno. Ho avuto un normale  dialogo con Antonioli come è successo anche altre volte e poi con il tecnico ho un ottimo rapporto. Ed inoltre la società non è allo sbando. Tutti i martedì sono a Roma col presidente, poi vengo a San Benedetto e sappiamo quello che va fatto. La proprietà ha le intenzioni di fare le cose fatte bene. Purtroppo siamo delusi dal risultato sportivo ma siamo qui a correggere gli errori».

«Se guardate tutti i siti – prosegue nella sua analisi Faccioli – vedete che il valore di mercato della Samb è al primo posto, per tante questioni i calciatori non hanno reso e siamo i primi ad essere delusi, l’allenatore ha fatto delle riflessioni assieme al direttore sportivo e assieme all’area tecnica stiamo apportando gli opportuni correttivi. Non abbiamo la bacchetta magica o prevedere che un calciatore possa ripetere la stagione precedente. E’ mancata l’alchimia di squadra.

Il presidente Renzi

Il presidente Renzi è generoso, entusiasta, vive di sensazioni e quindi va rispettato. Poi che sia giusto o meno fare certi proclami credo che il presidente sappia come esternare. Lui è una persona focosa e quando dice che vuole raggiungere il primo posto è perché ci tiene. Oggi obbiettivamente è difficile ma facciamo un passo alla volta, cercando prima di tutto di uscire da questa situazione».

Ed infine Faccioli parla dell’incontro con il sindaco Spazzafumo. «Sono andato dal primo cittadino per un discorso di cortesia e anche di presentazione. E’ stato un colloquio informale,, Il Riviera delle Palme  è sempre stato in convenzione alla Samb. Se ci saranno dei tavoli tecnici penso che non ci sia nessun problema a parlarne. Non c’è nella da nascondere.

Ora, però, vogliamo migliorare la squadra. L’area tecnica –conclude il diggi rossoblù-  sta lavorando da tempo per ottenere le migliori soluzioni possibili. Dal mercato cercheremo di ottenere il massimo per poter fare il campionato dovuto e dare soddisfazioni ai tifosi e alla proprietà».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X