Quantcast
facebook rss

La Samb affoga nell’acquitrino,
con il Matese nuova
sconfitta (3-1) in trasferta

SERIE D - Su un terreno di gioco in sintetico e stretto, trasformato in un acquitrino dalla pioggia battente, i rossoblù cadono per la quinta volta in sei partite lontano dal "Riviera". Non è bastato l'eurogol di Angiulli per riaprire la partita, i soliti errori difensivi condannano la formazione di Antonioli
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Ancora un’ altra sconfitta. Ancora un’altra prestazione sconcertante della Samb lontano dal Riviera delle Palme. Angiulli e compagni escono dal “Ferrante” di Piedimonte Matese con un 3-1 sul groppone. Un terreno di gioco in sintetico e stretto, trasformato in un acquitrino dalla pioggia battente, dove si poteva giocare solo con i lanci lunghi e fisicamente nell’uno contro uno.

Angiulli in gol

Lo hanno saputo fare e bene i padroni di casa mentre i rossoblù si sono solo innervositi, intestardendosi anche nel fraseggio e non opponendo le stesse armi ad una Matese che ha così saputo sfruttare al meglio il fattore campo. Non è bastato l’eurogol di Angiulli al 25’della ripresa a riaprire il match, perché il solito e grossolano errore difensivo a quattro minuti dal 90° ha permesso a El Ouazni di mettere a segno la sua doppietta personale e di chiudere l’incontro.

Antonioli si presenta in terra campana con il 4-3-3 con il tridente offensivo formato da Peroni, De Sena e Di Domenicantonio e con Ferri Marini in panchina insieme a Ferretti. C’è Cipolletta al posto dello squalificato Zgrablic con Lorenzoni sull’ out sinistro difensivo. Mendicino, invece, non era nemmeno nella lista consegnata all’arbitro. Corrado Urbano recupera El Ouazni dopo il turno di squalifica e l’attaccante lo ripaga con una bella doppietta. In avanti c’è anche l’ex Luis Alfageme.

La Matese passa in vantaggio al 26’. Alfageme si libera al limite dell’area, offre la palla a Iannetta la cui conclusione di destro viene rimpallata quasi sulla linea da Angiulli con  il pallone che va a finire sui piedi di El Ouazni che a porta vuota con Knoflach spiazzato non ha difficoltà a depositarlo in rete. La risposta della Samb è affidata da De Sena il cui colpo di testa al 32’ su cross di Di Domenicantonio è sventano con un grande intervento da Martino. Al 39’ viene annullato il gol del possibile pari a Ferri Marini per fuorigioco.

Si arriva così al 43’. Lancio lungo di Tribelli con la difesa rossoblù colpevolmente presa in contropiede che trova Alfageme che entra in area e viene messo giù da Knoflach. Rigore ed ammonizione per l’estremo difensore rossoblù. Dal dischetto Alfageme batte Knoflach che aveva intuito la conclusone dell’attaccanre argentino.

Ad inizio ripresa Antonioli si gioca la carta Ferri Marini al posto di Peroni e si vede una Samb più propositiva ma Martino non deve compiere alcun intervento di rilievo. Varga è costretto ad uscire per un colpo alla testa ed al 25’ i rossoblù accorciano le distanze. Corner  di Di Domenicantonio, la difesa della Matese respinge ma al limite dell’area c’è capitan Angiulli che con uno shoot di sinistro manda il pallone nell’angolino basso alla destra del portiere campano.

La Samb ci crede e si getta in avanti. Cipolletta si piazza nella trequarti rossoblù a spizzare di testa i palloni per le punte con Antonioli che si gioca anche la carta Ferretti. Ma al 41’ ecco il patatrac. De Santis si fa rubare palla da El Ouazi che si presenta solo davanti a Knoflach battendolo con freddezza. E così ecco la cinque sconfitta in sei trasferte con una classifica sempre più deficitaria. Come diceva il gande Gino Bartali: l’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare. E mercoledì 1 dicembre riapre il mercato.

MATESE: Martino, Riccio, Setola, Fabiano, Congiu, Albanese, Tribelli (17′st Ricci), Ricamato, El Ouazni, Iannetta, Alfageme (35′st Masi). A disposizione: Del Giudice, Andreassi, Esposito, Masi, Ricci, Riggio, Scacco, Tretola, Cappello. Allenatore: Urbano.

SAMB: Knoflach, Alboni, Cipolletta, Amoruso, Di Domenicantonio (35′st Ferretti), Varga (23′st De Santis), Lorenzoni, Angiulli, Lisi, De Sena, Peroni (1′st Ferri Marini). A disposizione: Bruno, Miruku, De Santis, Ferretti, Ferri Marini, Isacco, Travaglini, Fabretti. Allenatore: Antonioli

Arbitro: Vittorio Emanuele Teghille di Collegno (assistenti Macripò e Cirillo)

Reti: 26’pt e 41’st El Ouazni (M), 44’pt Alfageme su rigore (M), 25’st Angiulli (S)

Note: campo sintetico molto appesantito dalla pioggia, presenti allo stadio “Ferrante” un centinaio di tifosi giunti da San Benedetto. Ammoniti: Cipolletta (S), Varga (S), Setola (M) Knoflach (S), Angiulli (S), Alfageme (M), El Ouazni (M). Angoli 8-0 per la Samb. Recupero 1’+4′




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X