Quantcast
facebook rss

Samb senza pubblico
con la Vastese
e condannata per le modalità
di pagamento dei contributi

SERIE D - Dopo il via libera per la presenza dei supporters rossoblù all'Aragona, il sindaco della cittadina abruzzese interdice a tutti lo stadio per i lavori di messa in sicurezza dell’impianto. Il presidente Renzi inibito per due mesi, l'amministratore Colucci per sei. Alla società, che preannuncia reclamo alla Caf, 3.000 euro di multa
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Ieri il via libera dell’Osservatorio del Ministero dell’ Interno, questa mattina la decisione del sindaco di Vasto, Francesco Menna e cioè che Vastese-Samb si giocherà a porte chiuse. Lo si apprende da un comunicato del primo cittadino, che ha emanato un’ordinanza per cui all’Aragona “sarà temporaneamente vietato l’accesso del pubblico; divieto che scatterà a partire dalla prossima competizione in programma domenica 14 novembre prossimo”. Alla base della decisione i lavori di adeguamento per la messa in sicurezza dell’impianto.

Il presidente Renzi

“L’Aragona – spiega la nota dell’Amministrazione comunale abruzzese – sarà il primo impianto sportivo a dotarsi di necessari adeguamenti strutturali che, anche in base alle recenti novità normative, consentirà a tutti la partecipazione agli eventi sportivi in piena sicurezza. Una misura, concordata con tutti gli Enti preposti, che mira a tutelare la pubblica incolumità e che durerà il tempo necessario all’adozione di tutti gli interventi necessari per consentire la piena fruibilità della struttura, in completa sicurezza per gli spettatori”.

E dunque, Vastese-Samb verrà disputata senza pubblico. Ora si spera che il club abruzzese possa  trasmettere in diretta l’incontro dalla sua pagina facebook in considerazione del fatto che in base alle ultime direttive covid della Lnd, questo servizio è gratuito da parte della società ospitante. Finora, però, la Vastese non ha mai trasmesso le gare interne dei biancorossi di Fulvio D’Adderio.

LA CONDANNA – Il Tribunale Federale Nazionale, dopo il deferimento del club del Riviera delle Palme dello scorso 3 agosto, si è espresso in merito al pagamento dei contributi Inps della Samb Calcio (periodo settembre 2020-febbraio 2021) attraverso crediti Iva di società terze. Si è riunito in video conferenza a partire dalle 12 e nel primo pomeriggio ecco la decisione. Nella sentenza il presidente Roberto Renzi è stato inibito per 2 mesi, mentre l’amministratore unico Giuseppe Colucci ha addirittura subito una inibizione di 6 mesi. Alla società una multa di 3.000 euro.

Il club rossoblù con una nota stampa preannuncia di presentare ricorso alla Corte d’Appello Federale. “La società A.S. Sambenedettese s.r.l., in persona del suo Presidente Roberto Renzi, con riferimento alla decisione odierna assunta dal Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare, in ragione delle sanzioni disposte, intende rendere noto di aver già dato formale incarico al proprio legale per proporre impugnazione alla Corte Federale d’Appello Figc nei termini previsti dalla normativa federale sportiva”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X