Quantcast
facebook rss

Ascoli: in Serie B
la ripresa resta un rebus,
dal mercato spunta Carretta

SERIE B - I contagi restano alti all'interno dei club cadetti e fanno sorgere qualche interrogativo in vista del prossimo turno, che vedrà il Picchio in campo nell'anticipo del venerdì sul campo della Ternana. Il diesse Valentini continua a lavorare ai rinforzi: in attesa di Falasco si cerca anche un esterno offensivo
...

di Salvatore Mastropietro

 

Manca una settimana esatta alla ripresa del campionato di Serie B. Nel caso dell’Ascoli anche meno, dato che dovrà giocare l’anticipo del venerdì sera sul campo della Ternana (ultimo match del girone d’andata). O meglio, dovrebbe giocare. In un momento come quello attuale per il livello dei contagi da Covid-19, nel mondo del calcio ma non solo, il condizionale resta d’obbligo.

Nel campionato cadetto la situazione da questo punto di vista resta abbastanza delicata. Dei principali focolai che si sono sviluppati nelle ultime due settimane è in progressivo peggioramento solo il Cosenza, mentre in altri club – tra cui Reggina, Ternana e Frosinone – un numero sempre maggiore di calciatori si va negativizzando.

Il ds Marco Valentini

Entro l’inizio della prossima settimana se ne saprà di più in merito. Qualcuno, come il direttore sportivo dell’Ascoli Marco Valentini, ha ipotizzato come soluzione più auspicabile quella della ripartenza a febbraio. Altri, invece, spingono per ripartire fin da subito con un protocollo simile a quello adottato dalla Lega Serie A (si gioca se il club ha almeno 13 calciatori a disposizione, nati nel 2003 compresi). Ciò che è certo è che la Lega B, presieduta da Mauro Balata, spingerà per una soluzione univoca per evitare una situazione simile a quella accaduta in massima serie con quattro partite non disputate a causa delle restrizioni stabilite dalle Autorità sanitarie locali.

Allenamento al “Picchio Village”

Per quanto riguarda il mondo Ascoli si continua a vivere la situazione con particolare prudenza. Dopo i casi positivi rilevati a inizio settimana (per un totale di otto), i tamponi di controllo effettuati negli ultimi giorni – di cui l’ultimo questa mattina – hanno dato tutti esito negativo. Ciò sta permettendo alla squadra di lavorare con relativa serenità per mettere benzina nelle gambe in vista di una seconda parte di campionato, che si preannuncia piuttosto intensa.

Nella seduta mattutina svolta sul terreno di gioco del “Picchio Village” lo staff tecnico ha predisposto un lavoro di giochi di posizione, circuito integrato e partita finale. Si tornerà in campo anche domani, domenica, alle ore 10,30.

Manuele Castorani verso la Feralpi Salò

CALCIOMERCATO – In attesa dell’ufficialità dell’arrivo di Nicola Falasco, il diesse Valentini continua a monitorare altre situazioni per il mercato in entrata. Tra gli identikit stilati in accordo con mister Andrea Sottil c’è quello di un esterno offensivo, che vada ad ampliare il ventaglio di alternative tattiche al collaudato 4-3-1-2 (come 4-3-3 o 4-2-3-1). Un nome emerso nelle ultime ore in questo senso è quello di Mirko Carretta, ex Cosenza reduce da una prima parte di stagione al Perugia (11 presenze e 3 reti tra campionato e Coppa Italia).

I bianconeri hanno effettato un sondaggio, ma non è ancora arrivata un’apertura da parte degli umbri. In uscita intanto è praticamente definito il passaggio in prestito di Manuele Castorani alla Feralpi Salò: l’ufficialità è attesa nei prossimi giorni.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X