Quantcast
facebook rss

Samb, Alfonsi, la nuova ondata covid e il rinvio: «Ci siamo ricaduti pesantemente»

SERIE D - Il tecnico rossoblù analizza la situazione in attesa del nuovo giro di tamponi. Intanto la società regala sciarpe e accrediti per le prossime gare interne ai tre tifosi la cui auto è andata distrutta dal fuoco mentre si recavano a Fano per seguire la squadra
...

di Benedetto Marinangeli

 

«Pensavamo di avere messo alle spalle il problema covid ed invece ci siamo ricaduti pesantemente». Il tecnico della Samb Sante Alfonsi commenta così i nuovi casi di coronavirus rilevati nel gruppo squadra che hanno determinato il rinvio della gara interna di sabato prossimo con il Vastogirardi.

Mister Alfonsi

«Un’emergenza –aggiunge Alfonsi– da gestire nel migliore dei modi. Siamo in pochi ma allo stesso tempo cercheremo di recuperare gli acciaccati che ne sono già abbastanza. Il programma di lavoro non cambia. Certo, c’eravamo organizzati per un tipo di allenamento che purtroppo non possiamo svolgere perché non ci sono le condizioni per farlo. Ora facciamo passare i giorni e martedì prossimo faremo un nuovo giro di tamponi per fare il punto della situazione, con la speranza che non ci siano altri casi e che quelli già rilevati si negativizzino per tornare così ad allenarci al completo».

Per quanto riguarda la data del recupero, ancora siamo nel campo delle ipotesi. Domenica 20 marzo il campionato di serie D riposerà per l’impegno della Nazionale Dilettanti alla Coppa Carnevale. Il Vastogirardi, però, deve recuperare un’altra partita quella con il Tolentino rinviata per neve. Per questo match non è stata ancora fissa la data ma è possibile che possa essere giocata il 20 o il 23 marzo.

Domenica 27 la Samb giocherà a Castelfidardo e poi ecco il turno infrasettimanale al Riviera con la Vastese. Domenica 3 aprile i rossoblù saranno di scena a Chieti e quindi il recupero con il Vastogirardi potrebbe inserirsi mercoledì 6 aprile.

 

TIFOSI – Domenica 6 marzo 2022. Gaetano, Francesco e Mattia sono diretti allo stadio “Mancini” di Fano, per seguire la Sambenedettese. All’improvviso la loro auto prende fuoco, e i tre tifosi rossoblù sono costretti ad abbandonare il veicolo. In pochi minuti le fiamme avvolgono completamente l’auto, distruggendola. Fortunatamente nessuno di loro riporta conseguenze, ma la trasferta ormai è saltata. Nel rogo si bruciano anche le loro sciarpe rossoblù: pochi euro rispetto al danno dell’auto, ma con un valore affettivo immenso.

Questa storia, fortunatamente a lieto fine, non ha lasciato indifferente la società rossoblù. Dopo essersi messa in contatto con i tre tifosi la Sambenedettese ha deciso di regalare loro tre sciarpe nuove, e tre accrediti per le prossime gare casalinghe. “Un piccolo gesto – scrive il club rossoblù – che ci auguriamo possa aver strappato a Gaetano, Francesco e Mattia almeno un sorriso. I beni materiali si deteriorano, mentre le passioni e i sentimenti si rinforzano, soprattutto nelle difficoltà”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X