Quantcast
facebook rss

Sorveglianza sanitaria di Area Vasta 5 dopo i casi di positività

ATTUATA dalla Direzione Sanitaria di presidio d'intesa con il dirigente delle professioni sanitarie, del bed manager di AV5 e della posizione organizzativa di Igiene Ospedaliera. Registrati un cluster a Ortopedia del "Mazzoni" di Ascoli e uno a Geriatria del "Madonna del Soccorso" di San Benedetto
...

 

Sorveglianza sanitaria dopo la segnalazione di positività di alcuni pazienti ed operatori. E’ quello che ha attuato la Direzione Medica di presidio d’intesa con il dirigente delle professioni sanitarie, i bed manager di Area Vasta 5, nonché con la posizione organizzativa di Igiene Ospedaliera. All’esito della sorveglianza si sono registrati due cluster: il primo presso Ortopedia del “Mazzoni” di Ascoli, il secondo presso Geriatria del “Madonna del Soccorso” di San Benedetto.

 

Il cluster di Geriatria – fa sapere Area Vasta 5, ha interessato 8 pazienti asintomatici, gli operatori sanitari risultati positivi sono stati 2 infermieri e 3 oss. Il dirigente delle professioni sanitarie di Area Vasta 5 ha subito provveduto al reintegro di queste unità. Il cluster di Ortopedia ha invece interessato 6 pazienti asintomatici, subito isolati presso la Pneumocovid di Ascoli, gli operatori sanitari risultati positivi sono stati 3 infermieri e 1 oss.

 

Massimo Esposito, dg di Area Vasta 5

La gestione dei pazienti positivi – la spiegazione di Area Vasta 5 – non è stata improvvisata in quanto sono stati predisposti, fin dall’inizio dell’emergenza pandemica, reparti appositamente dedicati (Pneumocovid presso l’ex palazzina Malattia Infettive del “Mazzoni” con 18 posti letto), nonché tre posti letto covid presso Anestesia e Rianimazione di San Benedetto, oltre ai percorsi separati sporco-pulito in entrambi i Pronto Soccorso dei due ospedali (“osservazione tecnica” 13 pazienti ad Ascoli e 13 a San Benedetto con personale dedicato). Va poi aggiunta la predisposizione di struttura strutture sul territorio come la Rsa di Ripatransone, con 28 posti letto.

 

Inoltre l’organizzazione per la gestione dei pazienti covid viene adattata progressivamente e in maniera flessibile, come previsto dal “Piano pandemico”, in base all’andamento epidemico e all’esigenza del ricovero del paziente per problematiche cliniche.

 

Attualmente non ci sono pazienti covid in Ortopedia ad Ascoli e l’attività procede a pieno regime, mentre permangono 4 pazienti covid asintomatici a Geriatria di San Benedetto,  isolati in un’unica stanza con percorsi appositamente codificati.

 

Per mantenere l’adeguata assistenza sia per i ricoveri ordinari no covid che per i ricoveri dei pazienti covid, Area Vasta 5 ha provveduto al rinnovo di tutti i contratti di lavoro a tempo determinato in scadenza il 31 marzo e resta in vigore l’attuale organizzazione dei reparti: 18 posti letto Pneumocovid, 28 posti letto Rsa Ripatransone, 3 posti letto Rianimazione e percorsi sporco-pulito nei due Pronto Soccorso.

 

Nessuna attività medico-chirurgica e ambulatoriale – conclude la direzione di Area Vasta 5 – è stata sospesa e, a conferma della corretta gestione della situazione pandemica in corso, si evidenzia che allocare i pazienti positivi su posti letto dedicati, all’interno dei reparti di riferimento per patologia, rappresenta una scelta di indirizzo del Gores della Regione Marche.

 

Contagi Covid a Ortopedia di Ascoli e Geriatria di San Benedetto



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X