Quantcast
facebook rss

Ascoli, ed ora caccia alle… streghe

SERIE B - Partita decisa prima di iniziare, troppo diversi gli stimoli dei ventidue in campo. Primo tempo senza storie, un pò di Ternana a inizio ripresa, poi solo Ascoli. Dionisi non segna ma fa segnare e Tsadjout si porta casa il pallone della tripletta. Ed ora il Benevento: altra partita, altra situazione
...

 

 

di Lino Manni

 

Come in un giallo di Agatha Christie il caso si risolve solo alla fine quando tutti gli indiziati e presunti colpevoli si ritrovano nello stesso luogo. Così per il campionato di Serie B dove sono stati gli ultimi novanta minuti a decretare tutte le sentenze. Nei romanzi della scrittrice britannica è Hercule Poirot, noto per i suoi magnifici baffi, a risolvere gli enigmi e trovare i colpevoli. Nell’Ascoli del patron Pulcinelli è Andrea Sottil, noto per il ciuffo indisponente del capelli davanti agli occhi, a posizionare i bianconeri nella griglia playoff.

 

La sfida con la Ternana, con il record di pubblico sugli spalti, è decisa prima di iniziare. Dopo neanche dieci minuti si sblocca. Il domatore delle “fere” (apparse agnellini) è stato Tsadijout autore della tripletta che gli ha permesso di portarsi a casa il pallone. Nella prima frazione di gioco non c’è stata partita. Diversi gli stimoli dei ventidue in campo: troppo alta la posta in palio per Dionisi e compagni, una partita di fine campionato per la Ternana che però non voleva fare una brutta figura davanti ai propri tifosi anche perché poi il presidente brucia le maglie. Una partita senza storie con cinque gol e quattro legni, con un Ascoli che gioca in scioltezza. Testa d’oro Baschirotto per ben due volte colpisce la traversa, Collocolo si mangia un gol fatto. Capitan Dionisi che non segna ma fa segnare, offre palloni da spingere in rete ma è sfortunato nelle conclusioni personali.

 

Tra il primo e secondo tempo, cambio canale e vado a vedere uno spezzone della partita Juventus-Genoa. Mi rilass con il programma “The Band” su RaiUno condotto da Carlo Conti con la performance della band nostrana, gli “N’Ice cream” di Venarotta. Mi rituffo nella partita e il nuovo entrato della Ternana, Partipilo, va in gol. E’ un fuoco di paglia, anche perché piove a dirotto sul “Del Duca”.

 

Sistemato il risultato si comincia a fare i calcoli. Alla fine il prossimo avversario sarà il Benevento, caduto in casa con la Spal e contestato dai propri tifosi. La partita secca si giocherà al “Del Duca” con il vantaggio di due risultati su tre. Non sarà facile. Un’altra partita, un’altra sfida, un’altra situazione. La caccia alle streghe comunque è iniziata.

 

Serie B: Lecce e Cremonese in A, Alessandria in C




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X