Quantcast
facebook rss

Samb pareggio ad occhiali a Tolentino, i playoff si avvicinano

SERIE D - I rossoblù di Visi e Alfonsi non vanno oltre lo 0-0 contro i cremisi. Una gara dominata dalle difese, con poche azioni da rete. Domenica al "Riviera" arriva il fanalino di coda Aurora Alto Casertano
...

I tifosi rossoblù a Tolentino

 

di Benedetto Marinangeli

 

E’ finita 0-0 Tolentino-Samb, big match della terzultima giornata del girone F. Un match dominato dalle difese. “La gara perfetta” l’avrebbe definita il grande Gianni Brera con poche occasioni da rete da una parte e dall’altra. Un maggior possesso palla da parte della formazione cremisi dell’ex Andrea Mosconi che è a andata a cozzare contro l’attenta linea difensiva rossoblù. Dall’altra non ha creato pericoli di sorta dalle parti di Bucosse.

Una novità nell’undici di partenza nella Samb. Visi ed Alfonsi cambiano a sorpresa il partner in avanti di Fall. Non Cardella o Ferri Marini ma ecco Simone Di Domenicantonio. L’obiettivo è che l’imprevedibilità e la facilità di saltare l’uomo dell’ex Campobasso possano creare problemi alla retroguardia cremisi. L’ex Mosconi, d’altro canto, conferma il canonico 3-5-2 ma deve fare a meno di Lorenzo Capezzani appiedato per un turno dal giudice sportivo. In avanti Zammarchi è il partner in avanti dell’ex Padovani.

Parte subito forte il Tolentino ed al 2’ è bravissimo Knoflach ad intervenire alla grande su una conclusione a giro di Miccoli. Quattro minuti dopo si infortuna Alboni ed al suo posto ecco Peroni. La Samb passa così al 4-3-3 con Lisi che scala sulla linea difensiva occupando l’out destro. Al 13’ Di Domenicantonio si lamenta per un contatto in area ma Fichera di Milano lascia correre.

La sfortuna e gli infortuni continuano ad accanirsi sulla Samb. Minuto 19’ e Luca Lulli è costretto a fermarsi per un problema al polpaccio. Al suo posto Visi e Alfonsi inseriscono Zanazzi. I rossoblù si coprono con il Tolentino che tiene in mano il pallino del gioco ma senza mai creare gravi pericoli alla porta di Knoflach.

Al 32’ Zammarchi buca in velocità la difesa rossoblù ed al limite dell’area viene ostacolato fallosamente da Pica. Il numero dieci cremisi chiede il penalty con Fichera di Milano che invece opta per il calcio di punizione. Il giovane centrale rossoblù si becca il cartellino giallo

La Samb esce dal guscio sul finale del primo tempo. Al 37’ ci prova Di Domenicantonio con il sinistro da fuori area con la sfera che termina di poco alta sulla traversa di Bucosse. Poi, tre minuti dopo l’estremo difensore cremisi intercetta in due tempi un velenoso corner calciato da Frulla. Ed infine al 44’ è sempre Bucosse a dire di no al sinistro da fuori area di capitan Angiulli.

Nella ripresa ci prova subito il Tolentino con Mengani la cui conclusione dal limite si perde alta sulla traversa. Las risposta della Samb è affidata al 20’ st a Peroni che impegna centralmente Bucosse. Tra il 25’ e 27’ st Visi e Alfonsi si giocano la carta Cardella per Falle e Ferri Marini al posto di Di Domenicantonio. Ma i rossoblù raramente si affacciano dalle parti dell’estremo difensore cremisi. Al 29’ st è Strano con il sinistro da fuori area a sfiorare il palo. Ed è sempre il centrocampista cremisi del Tolentino ad impegnare Knoflach nella presa con un colpo di testa. Al 38’ Buono prende il posto di Angiulli con la Samb che ci prova ma senza alcun esito con Zanazzi che rischia il secondo giallo e quindi l’espulsione per un fallo a metà campo. Alla fine il pareggio è il risultato più giusto.

Con il punto conquistato Angiulli e compagni agganciano Pineto bloccato sul pari casalingo con il Chieti e la Vastese vittoriosa a Roma contro il Trastevere. Il quarto posto del Fiuggi è ad una sola lunghezza dopo la sconfitta casalinga dei laziali proprio contro la formazione aragonese dell’ex Fulvio D’Adderio. E domenica ultima gara casalinga al Riviera delle Palme. Arriva il fanalino di coda Aurora Alto Casertano, un’occasione da non perdere per proseguire la marcia verso i playoff.

 

Una fase della gara

TOLENTINO (3-5-2): Bucosse 6; Bonacchi 6,5, Nonni 6,5, Salvatelli 6,5; Mengani 6 (28’ st Stefoni sv), Tortelli 6, Miccoli 6, Strano 6,5, Severini 6; Padovani 5,5 Zammarchi 5,5. A disp. Marricchi, Fofana, Stefoni, Conti, Tartarelli, Sejfullai, Bartoli, Ceresani, Lattanzi. All. Mosconi 6

 

SAMB (4-3-1-2): Knoflach 6,5; Alboni 6 (8’ pt Peroni 6), Conson 6,5, Pica 6,5, Lorenzoni 6; Lulli sv(20’ pt Zanazzi 6), Angiulli 6 (38’ st Buono sv), Frulla 6; Lisi; Fall 5,5 (25’ st Cardella sv), Di Domenicantonio 6 (Ferri Marini sv). A disposizione: Abbrandini, Amoruso, Zgrablic, D’Agosto. Allenatori: Visi e Alfonsi 6

 

Arbitro: Fichera di Milano 6 (assistenti Chiavaroli di Pescara e Chiarella di L’Aquila)

 

Note: spettatori 600 circa di cui 230 provenienti da San Benedetto. Ammoniti Pica (S), Zanazzi (S), Peroni (S) e Mengani (T). Angoli 5-5. Recupero 3’+3′




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X