Quantcast
facebook rss

L’Ascoli a caccia di esterni offensivi: trattativa avviata per il ritorno di Ciciretti

SERIE B - Il direttore sportivo Valentini è vicino all'intesa per riportare sotto le Cento Torri il mancino classe 1993, reduce da una stagione vissuta tra Pordenone e Como. Restano vive anche le piste che portano a Marras del Bari e a Juwara del Bologna
...

di Salvatore Mastropietro

 

Come accaduto nel caso di Simone Giordano, terzino sinistro prelevato dalla Sampdoria in prestito secco che sarà presto ufficializzato come primo acquisto del calciomercato bianconero, l’Ascoli continua a lavorare sotto traccia per il proprio calciomercato in entrata. Oltre alla trattativa per Frank Tsadjout con il Milan, il direttore sportivo Marco Valentini sta valutando almeno un paio di profili per rinforzare la batteria di esterni offensivi a disposizione di Cristian Bucchi, che con buona probabilità inizierà a lavorare nel precampionato con l’idea del 4-3-3.

 

Amato Ciciretti con la maglia dell’Ascoli nella stagione 2018-2019

Il nome emerso nella giornata odierna è quello di Amato Ciciretti, esterno alto di piede mancino che è già stato sotto le Cento Torri nella seconda parte della stagione 2018-2019 (15 presenze, 2 gol e 3 assist). Il classe 1993 è reduce da una stagione vissuta a metà tra Pordenone e Como, esperienze in cui non ha lasciato il segno. Di proprietà dei ramarri, appena retrocessi in Serie C, il calciatore è attualmente fuori rosa e dunque alla ricerca di una nuova opportunità nel campionato cadetto. La trattativa, che è a buon punto, è destinata alla chiusura nei prossimi giorni, ma ci sono da valutare alcuni aspetti relativi alla formula dell’operazione: l’ex Benevento ha un contratto fino al 2024 con i friulani, motivo per cui si sta trattando sulla base del prestito (con diritto di riscatto).

 

Marco Valentini

C’è da vedere se l’eventuale arrivo di Ciciretti escluderebbe o meno quello di un altro esterno offensivo come Manuel Marras. Non è un mistero che la pista che porta al calciatore di proprietà del Bari sia stata quella maggiormente sondata dal Picchio negli ultimi dieci giorni. Tuttavia, il ds Valentini non ha affondato il colpo, anche a causa della concorrenza e delle necessità del club biancorosso (che potrebbe utilizzare il calciatore come pedina di scambio per arrivare a Ciano del Frosinone). Anche in questo caso maggiori novità sono attese all’inizio della prossima settimana.

 

Per quanto riguarda la corsia destra d’attacco l’Ascoli deve fare almeno due operazioni in entrata, motivo per cui si sta valutando anche un altro profilo. Un elemento che piace è Musa Juwara, attaccante classe 2002 gambiano di proprietà del Bologna reduce da una stagione non positiva in prestito al Crotone (solo quattro presenze tra campionato e Coppa Italia). Due anni fa cominciò a diventare noto al grande pubblico grazie ad un gol segnato con la maglia dei felsinei a “San Siro” contro l’Inter. In totale mister Mihajlovic lo ha impiegato complessivamente in 12 occasioni in Serie A. Anche in questo caso la trattativa potrebbe essere impostata sulla base del prestito.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X